I Ching è un libro di saggezza e di filosofia orientale, chiamato anche libro dei mutamenti

Le origini del libro dei mutamenti chiamato anche con il nome Zhou Yi sono antichissime, la tradizione vuole che questo testo sia stato scritto dal leggendario Imperatore cinese Fu Hsi (2953-2838 a.c.) in seguito condiviso e radicato nel Confucianesimo e Taoismo. I Ching è un oracolo, una guida a cui tutti possono accedere per porre le proprie domande e ricevere indicazioni sul giusto atteggiamento da tenere e sulle azioni e scelte da intraprendere nelle varie situazioni della vita e nel cammino della propria crescita personale. I metodi per la consultazione dei I Ching sono due, il metodo delle tre monete, il più utilizzato sia in Oriente che in Occidente e il metodo degli steli di millefoglie, che rappresenta il metodo tradizionale ma più complesso. Entrambi i metodi hanno lo scopo di generare, attraverso una serie di eventi casuali, uno dei 64 esagrammi, ciascuno di essi composto da sei linee spezzate (energia yin) o intere (energia yang), fisse o mobili (yin che diventa yang o yang che diventa yin). I segni composti di sei linee sono raffigurazioni di reali stati cosmici con le combinazioni della forza celeste con la forza terrena. I Ching non si basa su alcuna credenza o superstizione, non legato ad alcun tipo di mitologia o religione, ma rappresenta un insieme di dati psicologici ed empirici che riguardano l’umanità senza distinzione di razza o di credo.

Call Now ButtonChiama Subito