La ciclica dei sette anni è una teoria conosciuta fin dall’antichità, si basa sulla successione di periodi della durata di sette anni, che segnano delle tappe fondamentali nell’evoluzione della persona.

La vita umana è composta da ritmi e da cicli, la biologia ci insegna che il nostro organismo ad eccezione del sistema nervoso rinnova completamente le sue cellule ogni sette anni e quindi allo scadere di ogni settimo anno il nostro corpo non è più lo stesso. La psicologia a sua volta, individua dei cicli settennali di trasformazione e rigenerazione psicofisica dell’intero organismo. Nel corso della nostra vita incontriamo dei momenti di crisi, cambiamenti, evoluzioni, gioie e dolori, analizzando questi mutamenti possiamo scoprire come la natura e gli astri rispettano dei cicli e la loro corrispondenza ad una precisa fase della nostra vita. La miglior definizione di questa conoscenza viene da Ippocrate (460 – 377 a.C.), padre della medicina moderna, diceva che nell’esistenza umana sono presenti sette tempi che chiamiamo “età”: lattante, bambino, adolescente, giovane, adulto, uomo maturo, anziano. Al periodo (mutevole) della Luna, durante la prima infanzia (fino ai sette anni) subentra quello di Mercurio, in cui si acquisiscono le prime conoscenze (7-14 anni), quindi quello di Venere, che rivela la sua forza nelle emozioni passionali dell’adolescenza (14-21 anni); giunge poi lo Zenit (solare) della vita, i tre settenni della piena forza vitale e dei desideri d’espansione (21-42 anni). Il regno del malvagio Marte genera un improvviso mutamento e conduce alle lotte, le amarezze e le disillusioni di cui è ricca l’età adulta (42-49 anni). Poi, sotto lo scettro di Giove, si presenta ancora una volta un picco della vita, la maturità propriamente detta, la quale, saggia e serena, contempla le gioie e le sofferenze dell’esistenza, sempre contribuendovi con gaiezza (49-56 anni). Arriva infine, sotto la stella di Saturno lenta e lontana dalla terra, la grande età in cui le forze vitali si raffreddano e pian piano si fermano”

Da 0 a 7, da 7 a 14, da 14 a 21 (Fase dell’educazione e/o incarnazione) vi è relazione con Luna, Mercurio e Venere, dalla nascita a 21 anni

Da 21 a 28, da 28 a 35, da 35 a 42 (Fase della coscienza di Sè e/o solare) dai 21 a 42 anni l’uomo trasforma la sua vita interiore sotto l’influsso del Sole

Da 42 a 49, da 49 a 56, da 56 a 63 e oltre (Fase della rivelazione di Sè) Marte, Giove e Saturno governano dai 42 ai 63 anni

A ogni “chiusura del ciclo” se ne apre uno nuovo ed è importante non lasciare indietro cose irrisolte, perché tenderanno a ritornare, ripresentando situazioni o emozioni che sembra di aver già vissuto in passato.

Call Now ButtonChiama Subito