L’Astrologia Cinese è basata sul calendario lunisolare ed è strettamente collegata alla filosofia cinese, dalla quale attinge i concetti di Yin e Yang, dei cinque Elementi, dei 10 Tronchi celesti e dei 12 Rami terrestri

Il Calendario Cinese risale all’anno 2637 a.C., quando l’Imperatore Ti Huang ha introdotto il primo Ciclo dello Zodiaco cinese, nel 61° anno del suo regno. Un Ciclo completo dello Zodiaco Cinese dura 60 anni ed formato è da cinque Cicli semplici (Cicli minori) di 12 anni ciascuno; il 78° Ciclo ha avuto inizio il 2 febbraio 1984 e si concluderà nel 2044. Secondo una prima leggenda, ad ognuno dei 12 anni fu assegnato un animale dal Signore Buddha, quando chiamò a sé tutti gli animali prima di dipartirsi dalla Terra, e soltanto dodici animali si presentarono per dirgli addio. Egli, per ricompensarli, diede ad ogni anno il nome di ognuno di loro nell’ordine in cui essi erano giunti. Per primi arrivarono il BUE insieme al TOPO, ma il ratto si arrampicò velocemente sulla schiena del Bue e poi saltò in avanti, giungendo quindi primo, ed il BUE secondo; poi arrivarono nell’ordine la TIGRE, il CONIGLIO, il DRAGO, il SERPENTE, il CAVALLO, la PECORA, la SCIMMIA, il GALLO, il CANE e infine il CINGHIALE. Secondo un’altra leggenda, l’Imperatore di Giada, sovrano del Cielo e della terra, decise di visitare la Terra personalmente. Si stupì nell’ammirare le creature terrestri, e decise di prenderne dodici, da portare al Cielo, per mostrarle agli esseri divini. Gli animali che portò via furono: un topo, un toro, una tigre, un coniglio, un drago, un serpente, un cavallo, una capra, una scimmia, un gallo, un cane e un maiale. Il gatto, il più bello degli animali, chiese al topo di informarlo il giorno in cui l’Imperatore di Giada sarebbe venuto a prenderli. Ma il topo, geloso della bellezza del gatto, non lo informò. Conseguentemente, il gatto non si presentò all’arrivo dell’Imperatore di Giada, e fu sostituito dal coniglio. L’Imperatore di Giada, affascinato dagli animali, decise di attribuire ad ognuno di essi un anno del calendario. Quando il gatto venne a sapere cosa era successo, si arrabbiò furiosamente con il topo. Così la leggenda spiega anche l’origine dell’inimicizia tra gatti e topi. Ecco quindi che si sono formati i dodici Segni composti da animali. L’animale che governa l’anno in cui siamo nati esercita sulla nostra vita una profonda influenza, come dicono i cinesi “questo è l’animale che si nasconde nel nostro cuore”

Conflitti e complementarietà fra Segni opposti

I Segni in opposizione sono in conflitto fra loro, ma anche complementari; per cui il Cavallo sarà in conflitto con il Topo, la Pecora con il Bue, la Scimmia con la Tigre, il Gallo con il Coniglio, il Cane con il Drago, il Cinghiale con il Serpente. Triangoli delle affinità I Segni che fra di loro formano un triangolo sono in affinità; ad esempio il Topo è in affinità con il Drago e con la Scimmia, il Bue è in affinità con il Serpente e con il Gallo, la Tigre è in affinità con il Cavallo e con il Cane, il Coniglio è in affinità con la Pecora e con il Cinghiale.

I 5 ELEMENTI

Nel corso del Ciclo completo di 60 anni, ognuno dei Segni animali (chiamati anche dodici i Rami della Terra) si combina con i cinque Elementi principali: il LEGNO, governato dal pianeta Giove; il FUOCO, da Marte; la TERRA, da Saturno; il METALLO, da Venere; e l’ACQUA, da Mercurio. Inoltre questi cinque Elementi sono divisi in poli magnetici, il negativo e il positivo, che i cinesi chiamano rispettivamente YIN e YANG.

POLARITA’ NEGATIVA O POSITIVA

I dodici Rami della Terra si dividono in attivi e passivi; i Segni attivi sono: Topo, Tigre, Drago, Cavallo, Scimmia, Cane, e sono positivi; i Segni passivi sono: Bue, Coniglio, Serpente, Pecora, Gallo, Cinghiale, e sono negativi.

 

TABELLA DEI SEGNI DELL’ASTROLOGIA CINESE

Dal 1912 al 2005 Il Capodanno Cinese inizia sempre con la Luna Nuova nel Segno della Tigre (Acquario) che cambia ogni anno di data e può accadere in Gennaio oppure in Febbraio.

TABELLA DEI SEGNI dal 1912 al 2019 Si deve notare che, a seconda del Ciclo dodecennale, cambia ogni 12 anni anche l’Elemento mobile d’appartenenza di quell’anno; ad esempio dal 18 Febbraio 1912 al 5 Febbraio 1913 il Topo è d’Acqua Positiva, ma il Topo dal 5 Febbraio 1924 al 24 Gennaio 1925 è di Legno Positivo Quando il nuovo Anno cinese inizia dopo il 5 Febbraio e finisce prima del 4 Febbraio dell’anno successivo si tratta di un anno definito “Anno cieco”, perchè non vi cade il “Lap Chun” cioè il primo giorno di Primavera cinese, che cade sempre il 4 o 5 Febbraio.

Segno = Data d’inizio – Data finale – Elemento Mobile Polarità

Topo = 18 febbraio 1912 – 5 febbraio 1913 – ACQUA POSITIVA

Bufalo = 6 febbraio 1913 – 25 gennaio 1914 – ACQUA NEGATIVA

Tigre = 26 gennaio 1914 – 13 febbraio 1915 – LEGNO POSITIVO

Coniglio/Gatto = 14 febbraio 1915 – 2 febbraio 1916 – LEGNO NEGATIVO

Drago = 3 febbraio 1916 – 22 gennaio 1917 – FUOCO POSITIVO

Serpente = 23 gennaio 1917 – 10 febbraio 1918 – FUOCO NEGATIVO

Cavallo = 11 febbraio 1918 – 31 gennaio 1919 – TERRA POSITIVA

Capra = 1° febbraio 1919 – 19 febbraio 1920 – TERRA NEGATIVA

Scimmia = 20 febbraio 1920 – 7 febbraio 1921 – METALLO POSITIVO

Gallo = 8 febbraio 1921 – 27 gennaio 1922 – METALLO NEGATIVO

Cane = 28 gennaio 1922 – 15 febbraio 1923 – ACQUA POSITIVA

Cinghiale = 16 febbraio 1923 – 4 febbraio 1924 – ACQUA NEGATIVA

Topo = 5 febbraio 1924 – 24 gennaio 1925 – LEGNO POSITIVO

Bufalo = 25 gennaio 1925 – 12 febbraio 1926 – LEGNO NEGATIVO

Tigre = 13 febbraio 1926 – 1° febbraio 1927 – FUOCO POSITIVO

Coniglio/Gatto = 2 febbraio 1927 – 22 gennaio 1928 – FUOCO NEGATIVO

Drago = 23 gennaio 1928 – 9 febbraio 1929 – TERRA POSITIVA

Serpente = 10 febbraio 1929 – 29 gennaio 1930 – TERRA NEGATIVA

Cavallo = 30 gennaio 1930 – 16 febbraio 1931 – METALLO POSITIVO

Capra = 17 febbraio 1931 – 5 febbraio 1932 – METALLO NEGATIVO

Scimmia = 6 febbraio 1932 – 25 gennaio 1933 – ACQUA POSITIVA

Gallo = 26 gennaio 1933 – 13 febbraio 1934 – ACQUA NEGATIVA

Cane = 14 febbraio 1934 – 3 febbraio 1935 – LEGNO POSITIVO

Cinghiale = 4 febbraio 1935 – 23 gennaio 1936 – LEGNO NEGATIVO

Topo = 24 gennaio 1936 – 10 febbraio 1937 – FUOCO POSITIVO

Bufalo = 11 febbraio 1937 – 30 gennaio 1938 – FUOCO NEGATIVO

Tigre = 31 gennaio 1938 – 18 febbraio 1939 – TERRA POSITIVA

Coniglio/Gatto = 19 febbraio 1939 – 7 febbraio 1940 – TERRA NEGATIVA

Drago = 8 febbraio 1940 – 26 gennaio 1941 – METALLO POSITIVO

Serpente = 27 gennaio 1941 – 14 febbraio 1942 – METALLO NEGATIVO

Cavallo = 15 febbraio 1942 – 4 febbraio 1943 – ACQUA POSITIVA

Capra = 5 febbraio 1943 – 24 gennaio 1944 – ACQUA NEGATIVA

Scimmia = 25 gennaio 1944 – 12 febbraio 1945 – LEGNO POSITIVO

Gallo = 13 febbraio 1945 – 1° febbraio 1946 – LEGNO NEGATIVO

Cane = 2 febbraio 1946 – 21 gennaio 1947 – FUOCO POSITIVO

Cinghiale = 22 gennaio 1947 – 9 febbraio 1948 – FUOCO NEGATIVO

Topo = 10 febbraio 1948 – 28 gennaio 1949 – TERRA POSITIVA

Bufalo = 29 gennaio 1949 – 16 febbraio 1950 – TERRA NEGATIVA

Tigre = 17 febbraio 1950 – 5 febbraio 1951 – METALLO POSITIVO

Coniglio/Gatto = 6 febbraio 1951 – 26 gennaio 1952 – METALLO NEGATIVO

Drago = 27 gennaio 1952 – 13 febbraio 1953 – ACQUA POSITIVA

Serpente = 14 febbraio 1953 – 2 febbraio 1954 – ACQUA NEGATIVA

Cavallo = 3 febbraio 1954 – 23 gennaio 1955 – LEGNO POSITIVO

Capra = 24 gennaio 1955 – 11 febbraio 1956 – LEGNO NEGATIVO

Scimmia = 12 febbraio 1956 – 30 gennaio 1957 – FUOCO POSITIVO

Gallo = 31 gennaio 1957 – 17 febbraio 1958 – FUOCO NEGATIVO

Cane = 18 febbraio 1958 – 7 febbraio 1959 – TERRA POSITIVA

Cinghiale = 8 febbraio 1959 – 27 gennaio 1960 – TERRA NEGATIVA

Topo = 28 gennaio 1960 – 14 febbraio 1961 – METALLO POSITIVO

Bufalo = 15 febbraio 1961 – 4 febbraio 1962 – METALLO NEGATIVO

Tigre = 5 febbraio 1962 – 24 gennaio 1963 – ACQUA POSITIVA

Coniglio/Gatto = 25 gennaio 1963 – 12 febbraio 1964 – ACQUA NEGATIVA

Drago = 13 febbraio 1964 – 1° febbraio 1965 – LEGNO POSITIVO

Serpente = 2 febbraio 1965 – 20 gennaio 1966 – LEGNO NEGATIVO

Cavallo = 21 gennaio 1966 – 8 febbraio 1967 – FUOCO POSITIVO

Capra = 9 febbraio 1967 – 29 gennaio 1968 – FUOCO NEGATIVO

Scimmia = 30 gennaio 1968 – 16 febbraio 1969 – TERRA POSITIVA

Gallo = 17 febbraio 1969 – 5 febbraio 1970 – TERRA NEGATIVA

Cane = 6 febbraio 1970 – 26 gennaio 1971 – METALLO POSITIVO

Cinghiale = 27 gennaio 1971 – 14 febbraio 1972 – METALLO NEGATIVO

Topo = 15 febbraio 1972 – 2 febbraio 1973 – ACQUA POSITIVA

Bufalo = 3 febbraio 1973 – 22 gennaio 1974 – ACQUA NEGATIVA

Tigre = 23 gennaio 1974 – 10 febbraio 1975 – LEGNO POSITIVO

Coniglio/Gatto = 11 febbraio 1975 – 30 gennaio 1976 – LEGNO NEGATIVO

Drago = 31 gennaio 1976 – 17 febbraio 1977 – FUOCO POSITIVO

Serpente = 18 febbraio 1977 – 6 febbraio 1978 – FUOCO NEGATIVO

Cavallo = 7 febbraio 1978 – 27 gennaio 1979 – TERRA POSITIVA

Capra = 28 gennaio 1979 – 15 febbraio 1980 – TERRA NEGATIVA

Scimmia = 16 febbraio 1980 – 4 febbraio 1981 – METALLO POSITIVO

Gallo = 5 febbraio 1981 – 24 gennaio 1982 – METALLO NEGATIVO

Cane = 25 gennaio 1982 – 12 febbraio 1983 – ACQUA POSITIVA

Cinghiale = 13 febbraio 1983 – 1° febbraio 1984 – ACQUA NEGATIVA

Topo = 2 febbraio 1984 – 19 febbraio 1985 – LEGNO POSITIVO

Bufalo = 20 febbraio 1985 – 8 febbraio 1986 – LEGNO NEGATIVO

Tigre = 9 febbraio 1986 – 28 gennaio 1987 – FUOCO POSITIVO

Coniglio/Gatto = 29 gennaio 1987 – 16 febbraio 1988 – FUOCO NEGATIVO

Drago = 17 febbraio 1988 – 5 febbraio 1989 – TERRA POSITIVA

Serpente = 6 febbraio 1989 – 26 gennaio 1990 – TERRA NEGATIVA

Cavallo = 27 gennaio 1990 – 14 febbraio 1991 – METALLO POSITIVO

Capra = 15 febbraio 1991 – 3 febbraio 1992 – METALLO NEGATIVO

Scimmia = 4 febbraio 1992 – 22 gennaio 1993 – ACQUA POSITIVA

Gallo = 23 gennaio 1993 – 9 febbraio 1994 – ACQUA NEGATIVA

Cane = 10 febbraio 1994 – 30 gennaio 1995 – LEGNO POSITIVO

Cinghiale = 31 gennaio 1995 – 18 febbraio 1996 – LEGNO NEGATIVO

Topo = 19 febbraio 1996 – 6 febbraio 1997 – FUOCO POSITIVO

Bufalo = 7 febbraio 1997 – 27 gennaio 1998 – FUOCO NEGATIVO

Tigre = 28 gennaio 1998 – 15 febbraio 1999 – TERRA POSITIVA

Coniglio/Gatto = 16 febbraio 1999 – 4 febbraio 2000 – TERRA NEGATIVA

Drago = 5 febbraio 2000 – 23 gennaio 2001 – METALLO POSITIVO

Serpente = 24 gennaio 2001 – 11 febbraio 2002 – METALLO NEGATIVO

Cavallo = 12 febbraio 2002 – 31 gennaio 2003 – ACQUA POSITIVA

Capra = 1° febbraio 2003 – 21 gennaio 2004 – ACQUA NEGATIVA

Scimmia = 22 gennaio 2004 – 8 febbraio 2005 – LEGNO POSITIVO

Gallo = 9 febbraio 2005 – 28 gennaio 2006 – LEGNO NEGATIVO

Cane = 29 gennaio 2006 – 17 febbraio 2007 – FUOCO POSITIVO

Cinghiale = 18 febbraio 2007 – 6 febbraio 2008 – FUOCO NEGATIVO

Topo = 7 febbraio 2008 – 25 gennaio 2009 – TERRA POSITIVA

Bufalo = 26 gennaio 2009 – 13 febbraio 2010 – TERRA NEGATIVA

Tigre = 14 febbraio 2010 – 2 febbraio 2011 – METALLO POSITIVO

Coniglio/Gatto = 3 febbraio 2011 – 22 gennaio 2012 – METALLO NEGATIVO

Drago = 23 gennaio 2012 – 9 febbraio 2013 – ACQUA POSITIVA

Serpente = 10 febbraio 2013 – 30 gennaio 2014 – ACQUA NEGATIVA

Cavallo = 31 gennaio 2014 – 18 febbraio 2015 – LEGNO POSITIVO

Capra = 19 febbraio 2015 – 7 febbraio 2016 – LEGNO NEGATIVO

Scimmia = 8 febbraio 2016 – 27 gennaio 2017 – FUOCO POSITIVO

Gallo = 28 gennaio 2017 – 15 febbraio 2018 – FUOCO NEGATIVO

Cane = 16 febbraio 2018 – 4 febbraio 2019 – TERRA POSITIVA

Cinghiale = 5 febbraio 2019 – 24 gennaio 2020 – TERRA NEGATIVA

L’ASCENDENTE CINESE

Nel calendario lunare il giorno inizia alle ore 11 pomeridiane e le 24 ore sono divise in 12 sezioni di 2 ore ciascuna: ogni sezione è governata da uno dei Segni animali, come nell’Astrologia occidentale, quindi il Segno che governa il momento della nascita è l’Ascendente cinese e ne indica la personalità. Tale influenza può essere fortissima, ad esempio un Topo aggressivo può risultare nato fra le ore 3 e le 5 antimeridiane dell’Ascendente Tigre, oppure un tranquillo Topo è nato probabilmente fra le 9 e le 11 antimeridiane, le ore governate dalla calma influenza del Serpente.

CARATTERISTICHE GENERALI DEI 12 SEGNI CINESI

con le Ore corrispondenti all’Ascendente e le caratteristiche dei 5 Elementi mobili di appartenenza

TOPO (Shù) Nome cinese: SHU Numero d’ordine: Primo Ore governate: 11 p.m. – 1 a.m. Direzione del segno: direttamente a Nord Stagione e mese: Inverno – Dicembre Segno Occidentale: Sagittario Elemento fisso: Acqua Radice: Positiva I nati sotto questo segno sono dotati di fascino ed hanno capacità di attrarre; sono anche grandi lavoratori. Hanno la capacità di mantenere i nervi saldi in qualsiasi situazione, anche in quelle più difficili. Questo gli facilita la vita lavorativa anche se sono comunque considerati dei grandi lavoratori. Amano anche concedersi dei piaceri raffinati e dividerli con chi amano. Un difetto potrebbe essere quello di non lasciare troppo spazio al prossimo. Elemento mobile di appartenenza: Legno: aperto e cordiale, con lo sguardo puntato al progresso, è abile a sfruttare le situazioni a proprio vantaggio. Tra i Topo è il più flessibile, il più premuroso, ma anche il più preoccupato dell’approvazione altrui. Mostra massimo impegno professionale a rischio di stress, e ansia verso il futuro. Fuoco: efficiente, coinvolto da ciò che lo circonda, è il più aperto e generoso ma anche il più impaziente e competitivo del Topo, sempre pronto a battersi per i propri ideali. La diplomazia non è il suo forte: è brusco, ma affidabile e devoto sia al lavoro sia alla persona amata, che però deve fare attenzione a non soffocarlo, altrimenti se la darebbe a gambe. Terra: dei difetti tipici del Topo accentua l’avarizia, l’astuzia e la pignoleria. In compenso è pratico, ordinato, meticoloso, capace di calcolare i rischi. Tiene molto all’immagine, perciò coltiva buone relazioni con tutti. Un pizzico di vanità e di intolleranza lo fa apparire poco coinvolto nei sentimenti; invece ama con tenerezza e senso di protezione. Metallo: vivacissimo ed efficiente ma piuttosto emotivo, controlla a fatica i moti del cuore. Come ogni Topo, apprezza il denaro, ma è meno parsimonioso e spesso spende per il piacere di stupire. In amore rivela gelosia, collera e pretese di dominio; nel lavoro coltiva troppe ambizioni, per cui è sempre alla ricerca di appoggi. Acqua: tollerante e comprensivo anche se complicato nei sentimenti, in amore gode di ottimi riscontri e in società è popolare e rispettato. Coltiva rapporti influenti, con spirito acuto e calcolatore, ma spesso si complica la vita per aver chiacchierato troppo. Interessi culturali e letterari, attaccamento alla tradizione, ideali conservatori in politica e nel privato.

BUFALO o BUE (Niú) Nome cinese: NIU Numero d’ordine: Secondo Ore governate: 1 a.m. – 3 a.m. Direzione del segno: Nord-Nord-Est Stagione e mese: Inverno – Gennaio Segno Occidentale: Capricorno Elemento fisso: Acqua Radice: Negativa I nati sotto questo segno sono pazienti e poco loquaci, ma ispirano grande fiducia. Sono metodici e molto precisi e detestano essere disturbati quando sono concentrati su un lavoro. Un difetto potrebbe essere quello di andare su tutte le furie quando, un volta persa la pazienza, raggiungono il limite della sopportazione. Elemento mobile di appartenenza: Legno: è il più adattabile e socievole del Bufalo, senza dubbio il più propositivo, l’unico disposto a fare concessioni, visto che il suo spirito d’iniziativa sposa il metodo, con risultati davvero sorprendenti. L’innata prudenza del segno, modulata dall’elasticità del Legno, gli consente di affrontare le novità senza timori. Buona disponibilità alla collaborazione, a patto che non gli venga sottratto il ruolo dirigenziale. Fuoco: sedotto dal potere e dai ruoli direttivi, è il più energico e appassionato del Bufalo, il più ostinato e volitivo. Sincero e lucido nel giudizio, ma un tantino presuntuoso, risponde con durezza aggressiva a chiunque sfidi i suoi ordini. Per difendere la proprietà e le persone che ama è pronto a dichiarare guerra, sferrando attacchi micidiali e insospettati. Terra: magari manca di grinta e di fantasia, ma l’ordine mentale e il senso del dovere lo spingono comunque avanti. Consapevole delle proprie forze e dei propri limiti, si prende tutto il tempo necessario per centrare l’obiettivo, sempre improntato alla stabilità e alla sicurezza. Ruvido e sincero nei sentimenti, arriva felicemente alle nozze d’oro senza trasgressioni o cotte segrete. Solo un dettaglio: non accetta di cedere ciò che ha conquistato. Metallo: volontà e self control fanno di lui un vincente. Crede in se stesso, sa quel che vuole e soprattutto come ottenerlo. Persuasivo e colto, parla pochissimo, ma ha un largo seguito. Può avere qualche problema con i sentimenti che non riesce a esternare; ma non si impegna mai alla leggera e fa l’impossibile per mantenere le promesse. Chiuso e ostinato, se ha un dispiacere si getta nel lavoro fino a stordirsi. Acqua: paziente, silenzioso, sfoggia una mente acuta, tagliata per l’organizzazione. È il più creativo e intellettuale del Bufalo, ma anche il meno rigoroso, benché sempre rispettoso dell’ordine e della legge. Può seguire senza sforzo diverse attività, studiando le sue strategie con la massima calma.

TIGRE (Hù) Nome cinese: HU Numero d’ordine: Terzo Ore governate: 3 a.m. – 5 a.m. Direzione del segno: Est-Nord-Est Stagione e mese: Inverno – Febbraio Segno Occidentale: Acquario Elemento fisso: Legno Radice: Positiva I nati sotto questo segno sono sensibili ed hanno una notevole profondità di pensiero, sono coraggiosi e dotati di un temperamento esplosivo. Impetuosi e coraggiosi si gettano senza pensarci troppo in qualsiasi impresa, che qualche volta può rivelarsi fallimentare. Sono sensibili, inclini al pensiero profondo, capaci di grande comprensione verso il prossimo. Tra i loro difetti è l’umore incostante e qualche volta possono essere anche indecisi. Elemento mobile di appartenenza: Legno: stranamente comprensiva e tollerante, e fors’anche meno individualista, giunge a caldeggiare la collaborazione, se ciò le consente di avanzare più in fretta. La sua ambizione resta comunque un ruolo direttivo: un’equipe affiatata e cooperativa, ma ligia ai suoi ordini. Le sue pecche più fastidiose: indisciplina, irresponsabilità, esagerazione, compensate però da una creatività smisurata. Fuoco: praticamente priva di barriere, le basta un’inezia per prendere fuoco. Dinamica, vitale, attiva, indipendente, è la Tigre più trasgressiva e più teatrale. L’anticonformismo è il suo abito di scena: adora brillare, primeggiare, stupire per generosità e originalità. Vivendo tutto in prima persona con appassionato coinvolgimento, può gioire di tutte le sorprese, ma patisce anche moltissimo le proprie e le altrui disavventure. Terra: in apparenza è la Tigre meno grintosa e brillante, ma compensa queste carenze con la costanza, l’organizzazione e la chiarezza di idee. Prima di balzare all’attacco, è capace di valutare la situazione, cautelandosi da smacchi e brutte sorprese. Inflessibile e orgogliosa, passa spesso per insensibile ma, se non rinuncia del tutto alle bizzarrie del segno, almeno le colora di cerebralità e cultura. Un punto a suo favore: ama profondamente il lavoro e lo prende sempre sul serio. Metallo: grintosa e competitiva, indipendente e presuntuosa, esacerba le qualità e i difetti del segno spingendoli fino alle estreme conseguenze. Decisa a ottenere tutto e subito, si piglia senza farsi scrupoli tutto quello ritiene suo diritto ma, avvezza fin da piccola a volere troppo, non è capace di selezionare obiettivi e desideri. Afferra fulminea le occasioni, non teme nulla e nessuno e di solito vince alla grande, con la complicità di un fascino a sua detta irresistibile. Acqua: sempre drammatica e ribollente, ma capace di controllare gli istinti, assomma alla volitività e alla grinta, tipiche del suo segno, un’insospettata tolleranza per i limiti altrui. Aperta e ricettiva ma sempre lucida e obiettiva, sa valutare le situazioni e dominarle senza far pesare la propria superiorità. La sua arma vincente: sa dare ordini e tenere tutto sott’occhio senza darlo a vedere.

CONIGLIO o LEPRE o GATTO (Tù). Nome cinese: TU Numero d’ordine: Quarto Ore governate: 5 a.m. – 7a.m. Direzione del segno: direttamente Est Stagione e mese: Primavera – marzo Segno Occidentale: Pesci Elemento fisso: Legno Radice: Negativa I nati sotto questo segno hanno molto talento e sono ambiziosi; dimostrano notevole capacità negli affari. Sono altruisti e questo li rende molto graditi al prossimo. Sono ambiziosi e si esprimono con chiarezza. Si trovano a proprio agio nel loro ambiente naturale e per questa ragione non amano fare lunghi viaggi e lasciare la loro casa. Danno molta importanza alla famiglia. Dimostrano notevole capacità negli affari. Il loro difetto potrebbe essere un po’ di innato pessimismo da cui sono spesso afflitti. Elemento mobile di appartenenza: Legno: generoso, comprensivo e fin troppo disponibile, è il più flessibile del Gatto, fino ai limiti della permissività. Nemico della rigidità e delle responsabilità vincolanti, ama sentirsi parte integrante di un gruppo e lavora volentieri in équipe, ma non tollera ordini e rimproveri, ai quali risponde con un elegante colpo di coda e una diplomatica fuga. Fuoco: emotivo e inquieto, maschera le sue tempeste di cuore con astuzia e diplomazia. Ama il divertimento, gli incontri culturali, le feste, in cui si lancia con disinvoltura a caccia di conferme. Usa un linguaggio ricercato e con abilità si impone nelle situazioni, a patto che lo scontro aperto gli venga risparmiato. Sensibilissimo ai cambiamenti repentini, è facile alla delusione e al risentimento. Terra: è un Gatto prudente e con le idee ben chiare, razionale e riflessivo. Equilibrato, realista e costante, ma anche poco indulgente rispetto ai suoi simili, sa focalizzare le proprie risorse su obiettivi concreti. Emozioni e dispiaceri altrui lo lasciano abbastanza indifferente, a meno che non riflettano le sue stesse problematiche. La tendenza a rinchiudersi in se stesso gli procura parecchie delusioni. Metallo: astuto e ambizioso, interiormente forte, giudica le persone in base alla loro intelligenza. Non si commuove facilmente, tranne che davanti alla bellezza e all’arte, centro focale dei suoi interessi. Nella vita si afferma presto, ma continua a soffrire a lungo di inibizioni inconfessate. Acqua: troppa fantasia e poca comunicativa. Il più sensibile ed emotivo del Gatto è anche il più fragile, tanto da lasciarsi influenzare da tutto. Pacifista, ha orrore dei conflitti e non sopporta chi parla a vanvera, anche a costo di ferire i sentimenti altrui. Eternamente indeciso e altrettanto sospettoso, rimugina a lungo sui problemi, macerandosi nell’autocommiserazione. Il suo fiore all’occhiello: una memoria prodigiosa, spesso accompagnata da buone facoltà paranormali.

DRAGO (Lóng) Nome cinese: LONG Numero d’ordine: Quinto Ore governate: 7 a.m. – 9 a.m. Direzione del segno: Est-Sud-Est Stagione e mese: Primavera – Aprile Segno Occidentale: Ariete Elemento fisso: Legno Radice: Positiva I nati sotto questo segno godono di buona salute e dispongono di grandi energie, ma sono alquanto testardi e possono essere anche facilmente eccitabili. Sono dotati di grande intelligenza, tenaci e determinati a perseguire il loro obbiettivi. Per questa ragione possono essere anche testardi, impulsivi e incapaci di accettare le inevitabili sconfitte. Elemento mobile di appartenenza: Legno: un Drago veramente geniale, generoso, creativo, collaborativo, ma facile a demotivarsi e allergico alla routine. Franco e leale, ma orgogliosissimo, si sforza almeno di accettare compromessi, purché risultino vantaggiosi per lui. Ama i viaggi avventurosi, le vacanze da favola. Il suo sogno nel cassetto: naufragare sull’isola di Robinson Crusoe. Fuoco: una miccia pronta a esplodere, un concentrato di vitalità, ambizione, esibizionismo: questo è il Drago di Fuoco, impaziente, esagerato, competitivo anche quando non ce n’è ragione. Un dittatore dallo spirito libertario, ambizioso e abilissimo a scuotere le coscienze, con metodi d’eccezione e risultati altrettanto fuori del comune. Dovrebbe però sorvegliare il linguaggio, sempre brusco, e riflettere bene prima di saltare a conclusioni affrettate. Terra: forte e ambizioso come ogni Drago che si rispetti, ma solido e insolitamente ragionevole, è quello che, grazie alla determinazione e all’impegno professionale, raggiunge i risultati migliori. Non manca di iniziativa né di coraggio, ma riesce a controllarsi e sa affrontare le situazioni con sangue freddo. Attenzione però al suo temperamento suscettibile: non tollera offese alla sua dignità. Metallo: è il più battagliero e il più esagerato del Drago, ma anche il più integro e il più inflessibile, incapace di fare autocritica e tornare sui propri passi. Nell’azione si getta a capofitto, con spirito fanatico, estremista, senza mai preoccuparsi delle conseguenze. Lo preoccupano invece le condizioni sociopolitiche del mondo, a favore delle quali si batte con fierezza. Riesce sempre a spuntarla in ogni situazione, grazie al carisma e al fascino intenso che emana. Acqua: una flessibilità insospettata in un Drago, forse il più saggio e paziente. Capace di attendere e di valutare le situazioni, non accetta rifiuti, si limita a ibernare la questione. Non ama particolarmente mettersi in mostra e si rivela più attaccato alle proprie idee che al successo di pubblico che gliene deriva. Tuttavia, desiderando troppo e tergiversando spesso, rischia di perdere in un colpo tutto ciò che ha guadagnato. Ottimo propagandista e negoziatore.

SERPENTE (Shé) Nome cinese: SHE Numero d’ordine: Sesto Ore governate: 9 a.m. – 11 a.m. Direzione del segno: Sud-Sud-Est Stagione e mese: Primavera – Maggio Segno Occidentale: Toro Elemento fisso: Fuoco Radice: Negativa I nati sotto questo segno parlano poco, sono molto saggi e generosi, posseggono un’innata abilità diplomatica che li rende capaci di uscire con eleganza da qualunque situazione. Amano essere al centro dell’attenzione anche se sono inclini a parlare poco. Possiedono una grande saggezza e sono generosi. Il loro difetto potrebbe essere quello di peccare per mancanza di umiltà. Elemento mobile di appartenenza: Legno: duttile e intuitivo, anche se un tantino vanitoso, sfoggia una meravigliosa vena creativa. Legge molto, si informa di tutto e cerca di penetrare le leggi segrete della natura; tuttavia per sentirsi stimolato ad andare avanti ha bisogno di un riscontro pratico: la conferma di avere intrapreso la giusta direzione. Ama la musica, l’arte, la natura e, fra i rappresentanti del suo segno, si rivela il più equilibrato e stabile nei sentimenti. È profondamente attaccato alla famiglia e ai figli. Fuoco: dinamico e vitale, estremamente attivo, questo Serpente è un tipo intenso e dominatore. Grazie al carisma e all’autocontrollo, raggiunge in fretta posizioni di spicco. Peccato che, fanatico della ricchezza e del potere, vive nell’angoscia di perdere ciò che ha raggiunto e si rende antipatico con atteggiamenti sospettosi e accusatori. In amore sorprende per la sua sensualità sfrenata ma è morboso nei sentimenti e si preoccupa più di se stesso che del compagno. Terra: è un Serpente particolarmente lento e riflessivo, cauto nelle scelte, ma perseverante una volta che ha trovato la sua strada. Il suo sguardo lungimirante, sostenuto da una buona sensitività, si proietta lontanissimo nel futuro, prevede le mosse altrui e previene mode e tendenze. Con invidiabile sangue freddo tiene in pugno situazioni caotiche ma, conoscendo i propri limiti, sta bene attento a non esporsi troppo. È un tradizionalista, dotato di garbo e compostezza. Ama le cose belle ma sa contenersi nelle spese. Metallo: pone logica e calcolo al servizio della determinazione. È il più acuto e il più autoritario dei Serpenti, abilissimo nel cogliere al volo le occasioni. Rapido e silenzioso, sicuro di sé, ma sospettoso verso gli altri, raggiunge traguardi invidiabili e solide postazioni senza dare troppo nell’occhio. Il gusto per il lusso e le comodità lo spinge alla ricerca di protezioni e denaro. A suo sfavore giocano tuttavia l’invidia, la possessività e l’incapacità di accettare le sconfitte. Acqua: intellettuale raffinato, telepatico e intuitivo, è in grado di raggiungere i massimi livelli della concentrazione mentale. Può vagare nell’arcano e nel mistero, senza tuttavia perdere il contatto con la realtà. Ama l’arte, la bellezza, la letteratura almeno quanto l’aspetto pratico della vita. Attenzione però a non deluderlo, perché serba rancore per l’eternità.

CAVALLO (Mà) Nome cinese: MA Numero d’ordine: Settimo Ore governate: 11 a.m. – 1 p.m. Direzione del segno: direttamente a Sud Stagione e mese: Estate – giugno Segno Occidentale: Gemelli Elemento fisso: Fuoco Radice: Positiva I nati sotto questo segno sono simpatici e molto gioiosi, ma rischiano di parlare un po’ troppo, hanno un carattere allegro ed estroverso che li rende simpatici e amanti della vita sociale. Sono spesso i leader di un gruppo. Generosi nei complimenti al prossimo, sono capaci di sostenere lunghissime conversazioni. Hanno buone capacità negli affari, sono intuitivi e riescono a cogliere al volo i pensieri degli altri. Un loro difetto può essere proprio il fatto che amano chiacchierare, forse un po’ troppo. Elemento mobile di appartenenza: Legno: amichevole, cooperativo e meno impaziente degli altri Cavallo, è un tipo divertente e iperattivo. Conversatore brillante, orientato all’indipendenza e al progresso, sta bene fra la gente, che gli dimostra stima e simpatia. L’ottimismo di base gli suggerisce sempre una buona ragione per ridere anche nei momenti neri. Ama i grandi cambiamenti, le creazioni, i viaggi. Fuoco: esplosivo, entusiasta e carico di magnetismo, ma incostante e distratto, disperde energia in azioni sconclusionate. In amore, poi, è un instancabile malandrino, fascinoso e volubile, sempre a caccia di emozioni forti. Indipendente e determinato a dirigere il proprio operato, non tollera supervisioni dall’alto né freni alle sue decisioni. Terra: più lento e stabile, ma comunque molto deciso, non oppone grosse resistenze all’autorità. Il suo piatto forte sono gli investimenti finanziari, che sa fiutare da lontano senza mancare un colpo. Peccato che addenti bocconi troppo grossi e si accolli responsabilità superiori alle sue forze, con il rischio di stramazzare a terra per lo stress. Metallo: è il più esuberante dei Cavalli, un vagabondo affaccendato in mille progetti, amori, viaggi. L’egocentrismo, l’ostinazione e l’incoerenza rendono però a volte molto difficile il rapporto con lui, anche perché spicca per mancanza di metodo e di responsabilità, per l’irrequietezza e il piacere della sfida. Ma in caso di sconfitta recupera subito e ha sempre un’idea geniale per uscire dai guai. Acqua: allegro, elegante, adattabile, è il più intellettuale dei Cavalli ma anche il più inquieto. Adora i viaggi e l’avventura così come gli agi degli alberghi di lusso. La sua arma vincente è la conversazione, garbata e vivace. Grande improvvisatore, cambia spesso idea, sa divertirsi e divertire, è un ottimo attore e ironizza volentieri anche su se stesso. Non sopporta i programmi a lunga scadenza.

CAPRA o PECORA (Yáng) Nome cinese: YANG Numero d’ordine: Ottavo Ore governate: 1 p.m. – 3 p.m. Direzione del segno: Sud-Sud-Ovest Stagione e mese: Estate-luglio Segno Occidentale: Cancro Elemento fisso: Fuoco Radice: Negativa I nati sotto questo segno sono eleganti ed hanno notevoli capacità artistiche e creative, estremamente portati per le arti in genere. Sono anche molto generosi verso il prossimo, senza aspettarsi in cambio nulla. Se non riescono a raggiungere subito i loro intenti si possono facilmente scoraggiare e intristire e questo potrebbe essere un loro difetto, perché se ne fanno un cruccio. Elemento mobile di appartenenza: Legno: una Capra buona e altruista, affettuosissima e fiduciosa in chi ama. Capitola se assillata e pur di salvaguardare la pace è disposta a grosse concessioni, accettando che si approfitti del suo buon cuore. Il suo grande amore sono la famiglia e i figli, per i quali stravede. Fuoco: più coraggiosa, decisa e innovativa rispetto alle sue timide sorelle, è la Capra più emotiva, irrazionale, spendacciona e teatrale. La sua attività preferita è costruire castelli in aria, ma quando non riesce a realizzare i suoi sogni diventa cupa e diffidente. Molti i melodrammi e altrettante le spese. Terra: disponibile e sognatrice ma alquanto prudente, è assennata, sa controllare le spese, sa gestirsi la vita senza dipendere da altri, si impegna molto nel lavoro e riesce ad arrivare puntuale agli appuntamenti. Il suo cruccio sono i sentimenti, che nasconde per autodifesa, specie quando si sente criticata. Metallo: vulnerabile e suscettibile, si traveste da coraggiosa e mostra fiducia in sé. Vagheggia la sicurezza economica e affettiva, ma fatica a controllare le emozioni e ad adeguarsi ai cambiamenti. In amore è gelosa e possessiva perché pretende il ruolo di leader. Acqua: fascinosa, delicata e per questo sempre benvoluta, è un concentrato di sensibilità e opportunismo insieme. Profondamente emotiva, pessimista, impressionabile, non appena le cose non filano come vorrebbe si sente perseguitata e comincia a piangersi addosso. Ottime, per contro, la sensibilità artistica e le capacità poetiche e musicali.

SCIMMIA (Hóu) Nome cinese: HOU Numero d’ordine: Nono Ore governate: 3 p.m. – 5 p.m. Direzione del segno: Ovest-Sud-Ovest Stagione e mese: Estate-agosto Segno Occidentale: Leone Elemento fisso: Metallo Radice: Positiva I nati sotto questo segno sono imprevedibili, inventivi, abili, e flessibili, sono considerati dei geni stravaganti. Inventivi e imprevedibili sono incapaci di abbandonarsi all’ozio ed anche in vacanza devono trovarsi qualcosa da fare. Dotati di intelligenza sono molto abili e flessibili. Un loro difetto potrebbe essere quello di avere poco autocontrollo e di essere molto libertini in campo sentimentale. Elemento mobile di appartenenza: Legno: perfetta nella gestione della casa e del bilancio, sviluppa, rispetto alle altre Scimmie, un discreto senso morale. Aspira al successo e al prestigio, ma si trattiene dal ficcare il naso in faccende che non la riguardano. Intuitiva e irrequieta, spesso insoddisfatta, cerca continuamente nuove soluzioni e non si rassegna facilmente alle sconfitte. Fuoco: energica e vitale, ha il carisma necessario per raggiungere postazioni da leader. Decisa, sicura, innovativa è nata per competere, ma poiché si lascia travolgere dall’entusiasmo, rischia talvolta di mettersi nei guai, anche perché è ostinata, temeraria e pericolosamente sedotta dalle situazioni a rischio. Insegue le polemiche, i sospetti, la tendenza al dominio. Terra: una Scimmia insolitamente composta, ma ugualmente determinata a riscuotere complimenti, pena lunghi bronci. Aperta a tutto, curiosa e poliedrica, si impegna per allargare i suoi orizzonti mentali, sfoggia una cultura raffinata e, forte del suo senso del dovere, coltiva innumerevoli interessi senza abbandonarli a mezza via, come fanno invece le altre Scimmie. Metallo: indipendente e combattiva, ma coerente e costante, punta diritta alla sicurezza economica, anche a costo di impegnarsi su più fronti professionali. Si tiene ben stretti i propri risparmi, a meno di non investirli in speculazioni ben calcolate. Determinata e convincente, anche se vanitosa e un tantino teatrale, è abilissima nel lanciare mode o tendenze innovative. Acqua: versatile, comunicativa, intelligente, è pronta alla collaborazione, ma non fa mai niente per niente. Basta poco per ferirla ma, pur di non reagire bellicosamente, si dilegua con diplomazia. Infatti è la meno chiacchierona delle Scimmia e la più portata alla segretezza: una fine psicologa abituata ad agire sott’acqua e ad aggirare gli ostacoli anziché aggredirli. La sua specialità è imporsi all’attenzione pubblica senza fare rumore.

GALLO (Jī) Nome cinese: JI Numero d’ordine: Decimo Ore governate: 5 p.m. – 7 p.m. Direzione del segno: Direttamente Ovest Stagione e mese: Autunno-settembre Segno Occidentale: Vergine Elemento fisso: Metallo Radice: Negativa I nati sotto questo segno sono sempre affaccendati e ritengono di avere sempre ragione, anche se qualche volta sbagliano. Sono dotati di un grande senso del pratico e della concretezza. Sono ottimi osservatori. Non amano i giri di parole e preferiscono essere diretti con il prossimo. Hanno un’intelligenza acuta e uno spiccato senso degli affari. Sempre affaccendati, sono adatti ad essere buoni insegnanti, amano collezionare oggetti, incluse carabattole. Amano avere pochi e fidati amici. Possono essere perfezionisti all’eccesso, un po’ egoisti e inclini a vendicarsi quando ritengono di avere subito un torto. Elemento mobile di appartenenza: Legno: premuroso e lungimirante, meno testardo della media del Gallo, è però un pasticcione, specialista nel perdersi in labirinti che si costruisce da solo. Troppo entusiamo, sforzi eccessivi e altrettante pretese: ecco la causa di tanti suoi guai. L’onestà e l’integrità, tipiche del segno, si alleano qui allo slancio progressista. Ha senso di giustizia, comunicativa, altruismo, conditi con tanta fantasia. Fuoco: è l’autoritarismo all’ennesima potenza, unito a un’energia che non lo pianta mai in asso. Indipendente e preciso quanto teatrale e collerico, persegue con ferrea determinazione il successo. Nel lavoro da prova di eccellenti qualità manageriali ma, inflessibile e troppo preoccupato delle apparenze, non si lascia commuovere dai problemi dei suoi collaboratori. Terra: è un Gallo versato nello studio, tutto dedito alla raccolta di informazioni e dati. Efficiente, preciso, prudente, mira alla concretezza, con una certa insensibilità per le apparenze che invece seducono gli altri rappresentanti del segno. Il suo grande amore è il lavoro, cui si dedica con spirito austero e dogmatico, rigido fino ai limiti del fanatismo. Possiede eloquenza, senso critico e i successi cui perviene sono duraturi. Metallo: ecco il classico lavoratore indefesso, pratico, esigente, puntualissimo. Qualche volta l’ostinazione gioca a suo sfavore, tanto più che, nonostante i buoni principi, fatica a dimostrarsi imparziale, soprattutto quando nell’occhio del ciclone c’è la sua immagine. I rapporti interpersonali possono diventare un problema, perché la razionalità inibisce il sentimento. Rivela uno smodato desiderio di ricchezza. Acqua: lucido e concreto, finalizza la sua enorme riserva di energia alle iniziative intellettuali. Con lui si può discutere e ragionare senza essere schiacciati dalla sua autorità. Ottimo scrittore e conferenziere, diviene un punto di riferimento per molti, ma può riscuotere successi d’eccezione anche in campo medico o tecnologico. Deve soltanto arginare il perfezionismo, che rischia di trasformarlo in un burocrate ossessivo e pignolo.

CANE (Gòu) Nome cinese: GOU Numero d’ordine: Undicesimo Ore governate: 7 p.m. – 9 p.m. Direzione del segno: Ovest-Nord-Ovest Stagione e mese: Autunno-ottobre Segno Occidentale: Bilancia Elemento fisso: Metallo Radice: Positiva I nati sotto questo segno sono fedeli e leali, talvolta anche egoisti ed eccentrici. Posseggono un profondo senso dell’onore e della correttezza, sia nella vita privata che nel lavoro. Sono estremamente discreti e affabili. Ispirano la fiducia del prossimo, raccogliendo confidenze e dispensando validi consigli. Talvolta possono essere anche egoisti ed egocentrici a causa di una loro innata introversione e spesso vengono accusati di non esser brillanti. Elemento mobile di appartenenza: Legno: diffidente con gli estranei, ma dolcissimo e caloroso con gli amici, è un Cane molto generoso, pronto a donarsi senza riserve. Onesto, premuroso, benvoluto da tutti, ha bisogno di stimoli artistici e intellettuali per accrescersi interiormente. Apprezza il successo e il denaro, ma non è materialista e invece di accumulare spende a piene mani per la felicità altrui. Fuoco: un Cane ringhioso, teatrale e affascinante, ma sempre fedelissimo ai propri valori. Attenzione però a non attaccarlo e soprattutto a non costringerlo a fare cose che non condivide: si difenderebbe con la ferocia di un mastino! Indipendente e coraggioso, apprezza anche le novità, purché qualcuno lo incoraggi e lo guidi alla loro scoperta. Terra: le migliori prerogative del segno risultano raddoppiate in questa combinazione tutta onestà e saggezza. Fedele e costante in amore, prudente ma costruttivo nel lavoro, rimane attaccato ai principi, pur non ignorando le tendenze della maggioranza. Dagli altri pretende molto, attendendosi una forza di volontà e un rigore pari al suo. Resistenza, praticità e realismo potrebbero raffreddare i suoi sentimenti. Metallo: incrollabile nelle proprie convinzioni e ipercritico nei confronti degli altri, è sempre pronto a rimproverare la minima mancanza. Verso la giusta causa mette impegno e devozione, ma non si trattiene dall’azzannare i nemici quando gli capitano a tiro. Il suo motto è radicale: a guai estremi, estremi rimedi. Acqua: intuito e introspezione vanno di pari passo con la devozione in questa combinazione amabile ma ripiegata su se stessa. Fra i rappresentanti del segno, è il più propenso a fare concessioni, concedendosi piccoli lussi e qualche avventura. Nasconde abilmente le sue emozioni e dissimula la solidità dei sentimenti. Ottimo consigliere, sa dare giudizi imparziali di cui ci si può fidare ciecamente.

MAIALE o CINGHIALE (Zhū) Nome cinese: ZHU Numero d’ordine: Dodicesimo Ore governate: 9 p.m. – 11 p.m. Direzione del segno: Nord-Nord-Ovest Stagione e mese: Autunno-novembre Segno Occidentale: Scorpione Elemento fisso: Acqua Radice: Negativa I nati sotto questo segno sono coraggiosi e cavallereschi, non arretrano mai e si dimostrano gentili con il prossimo. Sono inizialmente un po’ bruschi con il prossimo, fino a quando non viene conquistata la loro fiducia. Diventano allora galanti, cortesi, gentili verso il prossimo. Non arretrano mai e sono dotati di grande coraggio. Sono leali ed onesti. Hanno grande capacità di concentrazione. Un loro difetto potrebbe essere il difficile approccio con il prossimo. Elemento mobile di appartenenza: Legno: in campo assistenziale è un vero mago dell’organizzazione. Buono e generoso, cerca di aiutare chiunque, chiudendo volentieri un occhio sulle altrui manchevolezze. Il suo problema è l’influenzabilità, unita a una fiducia smisurata e spesso mal riposta. È dotato di massima espansività, socievolezza, calore. Fuoco: il Fuoco lo rende ancora più intenso e appassionato, ostinato e coraggioso. Qualche volta una sensualità fortissima gli fa perdere di vista i valori dello spirito, ma più spesso, grazie alla molla interiore dell’idealismo, finisce col sublimarla nel sentimento e nell’arte. Un punto a suo favore: l’assoluta mancanza di pregiudizi. Terra: pacifico e sensato, ama produrre per godere il frutto della sua opera. A sostenerlo è la forza di volontà con la quale realizza, l’impossibile, spremendosi fino all’ultima goccia, in vista della sicurezza materiale che intende garantire alla famiglia che adora. Rivela affidabilità, premura, ambizioni ragionevoli e quasi sempre raggiunte. Metallo: è un Cinghiale appassionato, intenso, travolgente, ma sempre preoccupato della propria reputazione. Socievole ed estroverso, non solo non teme di manifestare i sentimenti, ma non considera neppure i nemici, sopravvalutando nel contempo gli amici, con un’apertura e una disponibilità che finiscono a volte per procurargli dei guai. Le sue collere però sono terribili: incapace di accettare le sconfitte, si trasforma in un avversario pericoloso. Acqua: questo Elemento gli regala quel pizzico di diplomazia altrimenti estraneo al segno. Degli altri vede solo il lato migliore, ha fiducia nei valori tradizionali e crede nei miracoli. Pacifico e cordiale, ma non chiassoso, apprezza le occasioni mondane e le riunioni conviviali. I suoi “nei” sono le spese pazze, i lussi costosi, la sensualità quasi morbosa da tenere a freno. L’Astrologia Cinese, pur restando indipendente, è largamente collegata alla Numerologia Cinese, definita KI delle 9 Stelle, a cui è dedicato questo capitolo a parte.

Articolo di Andrea Fontana

link riferimento  http://www.scienze-astratte.it/astrologia-cinese.html

Call Now ButtonChiama Subito