La prima persona che si è occupata dei fenomeni medianici fu il pedagogista filosofo francese Allan Kardec, che codificò la dottrina filosofica dello spiritismo, attirando l’attenzione di filosofi e scienziati europei nella seconda metà del XIX secolo. Kardec nel suo primo libro “ Il Libro degli Spiriti” produce il termine medium (parola dal latino: tramite o strumento) per indicare le persone che attraverso delle facoltà medianiche si propongono come intermediari nel rapporto tra gli spiriti e gli uomini.

Il Medium

Nella cultura popolare si definisce medium colui che è in grado di operare come intermediario tra il mondo dei vivi e quello dei morti. Il medium interferisce con le anime dei defunti cercando da loro informazioni, messaggi o indicazioni con due modalità, la prima attraverso la psicofonia (voce) la seconda con la psicografia (scrittura automatica) i medium sono da sempre oggetto di studio da parte della parapsicologia per via di presunti fenomeni paranormali che si verificherebbero durante le manifestazioni medianiche, nello specifico: lo spostamento o la materializzazione di oggetti, e la generazione di una imprecisata sostanza speciale chiamata ectoplasma.

Negli ultimi anni nell’ambito delle Discipline New Age si è diffusa la credenza di una nuova forma di medianicità, nota come “Canalizzazione”  in inglese “Channeling”sostanzialmente la differenza fra i medium tradizionali e i canalizzatori la troviamo nel tipo di “Entità” con cui essi dichiarano di mettersi in contatto, il medium difatti comunicherebbe principalmente con gli spiriti dei trapassati, mentre i canalizzatori con gli spiriti guida che farebbero da interfaccia con le altre entità. Il channeler non può verificare se dall’altra parte lo spirito guida stia effettivamente contattando terze entità come dichiara, oppure se lo spirito guida fornisca delle risposte proprie, facendole risultare come affermazioni di defunti o altre entità.

Il medium è una persona che grazie alla sua sensibilità riesce a vedere e sentire ciò che gli altri non riescono, esercita la sua professione senza nessun tipo di oggetto divinatorio come pendoli, tarocchi, carte, ecc. Il medium è solo un intermediario, si limita a dire o trascrivere messaggi trasmessi dalle Entità dell’Aldilà.

Non esistono prove scientifiche a sostegno delle tesi o dei presunti “poteri” di medium o canalizzatori, la medicina e la scienza non riconoscono la medianità come una facoltà.

 

 

Consulenze Studi e Ricerche in Parapsicologia e Chiaroveggenza

per maggiori informazioni

Alexander cell. 3713560238

Call Now ButtonChiama Subito