Le Costellazioni Familiari

Lo psicologo e scrittore Tedesco Bert Hellinger può essere considerato il capostipite delle costellazioni familiari, Hellinger iniziò a esporre le proprie teorie intorno al 1980 sostenendo che le nostre vite sarebbero condizionate dalle ingiustizie subite dai propri antenati.

Le costellazioni familiari sono un metodo di presa di conoscenza e risoluzione di una serie di problematiche che derivano dalla famiglia di origine, condizionando la vita di una persona, influenzandone le relazioni interpersonali, la sfera sentimentale e lavorativa, impedendogli così di essere pienamente felice e sereno. Attraverso le costellazioni familiari possiamo prendere consapevolezza delle ingiustizie o privazioni vissute dalle nostre famiglie antenate, la cui la sofferenza potrebbe essere arrivata fino alla nostra memoria, interferendo in qualche modo nella nostra vita.

 

Una Costellazione Familiare è consigliata in tutte quelle situazioni in cui:

– Ci sentiamo spesso stanchi e demotivati

– Viviamo stati di eccessiva ansia e preoccupazione per le persone che amiamo

– Ci sentiamo carichi di risentimento verso persone o situazioni del passato

– Non riusciamo a superare una perdita, una separazione, un lutto

– Tendiamo a farci carico della sofferenza e dei problemi degli altri

– Non riusciamo a rapportarci serenamente nella relazione con i nostri genitori, figli, fratelli e sorelle

– Viviamo continui conflitti e incomprensioni con il nostro partner

– Incontriamo problemi di natura economica, professionale e lavorativa

– Ci sentiamo insoddisfatti della nostra vita sentimentale

– Ci sentiamo trattati ingiustamente da colleghi e superiori

 

Cosa occorre per effettuare una Costellazione Familiare:

Gli elementi fondamentali per svolgere una costellazione familiare sono tre: un Facilitatore o Conduttore, un Cliente e dei Rappresentanti.

Il facilitatore o costellatore imposta e gestisce gli spazi in cui si sviluppa la costellazione familiare, indaga assieme al cliente la tematica che si vuole esplorare, agevola la connessione con il campo morfogenetico, esponendosi al mistero della Costellazione, lasciando che si rivelino i blocchi familiari, portando all’attenzione i membri della famiglia che vengono adeguatamente riconosciuti, ringraziati e onorati, riportando il sistema familiare al suo naturale equilibrio.

Il cliente porta la domanda o la problematica su cui lavorare, che deve essere formulata in modo chiaro e concreto, evitando giudizi, colpevolizzazioni, razionalizzazioni, giustificazioni.

I rappresentanti vengono generalmente scelti fra i partecipanti al seminario e sono coloro che nel corso della costellazione familiare si collegano al campo morfogenetico del cliente, interpretando i ruoli dei vari componenti del sistema familiare, compiono movimenti significativi, esprimono emozioni, manifestano disagio, il loro comportamento permetterà di individuare gli irretimenti e prendere coscienza delle varie dinamiche tra i membri della famiglia. Esiste ovviamente un campo energetico che guida i movimenti dei rappresentanti consentendo loro di avere accesso a tutte le informazioni essenziali, questo fenomeno può essere spiegato con la bioenergetica a contatto anche definita senso di connessione.

 

Come si svolge una Costellazione Familiare:

Dopo aver analizzato la tematica portata dal cliente e la composizione della famiglia di origine, viene formulata la domanda alla quale si tenterà di portare una risposta risolutiva, il cliente invita i rappresentanti della sua famiglia a entrare in scena, dando inizio alla Costellazione Familiare.

I rappresentanti entrano in connessione con il campo morfogenetico del soggetto e vengono guidati da dinamiche spontanee, portando alla luce il vissuto emotivo delle persone reali o delle situazioni che rappresentano. Nel giro di poco la costellazione arriva a un blocco il cosiddetto irretimento, in cui vediamo la situazione reale del sistema familiare del soggetto, arrivando al nucleo problematico del sistema.

La visione di questi dati potrebbe già di per se bastare per destrutturare una serie di blocchi interiori e portare a nuove consapevolezze riguardo se stessi e il proprio sistema familiare. Solitariamente il facilitatore o conduttore interviene per portare ordine ed equilibrio nella struttura familiare, attraverso un graduale cambiamento delle posizioni dei rappresentanti nello spazio, riportando il sistema nel giusto ordine, in una totale armonia dentro la quale ogni soggetto riprende il suo posto, ristabilendo le corrette relazioni con ogni membro della famiglia.

La costellazione familiare giunge al termine una volta che abbiamo riconosciuto, riverito e onorato tutti coloro che ci hanno preceduto, restituendo a loro ruoli e responsabilità di cui ci siamo ricoperti, assistendo così ad una vera e propria rinascita, da subito si proverà un senso di leggerezza, la visione della realtà diventerà più chiara, i rapporti interpersonali con il nostro partner, con parenti, figli e amici diventano più semplici e soddisfacenti, ci prenderemo maggior cura di noi stessi e della nostra vita, e contemporaneamente proveremo un senso di gratitudine per i nostri genitori, da un punto di vista professionale, economico e lavorativo ci sentiamo pronti e liberi di procedere verso la propria autorealizzazione.

 

Le pratiche descritte non sono accettate dalla medicina e non sono state sottoposte a verifiche condotte con metodi scientifici, pertanto risultano essere inefficaci. Le informazioni riportate in questo articolo hanno esclusivamente scopo informativo. In nessun caso il sito e gli autori saranno responsabili di qualsiasi eventuale danno anche solo ipoteticamente collegabile all’uso dei contenuti.

 

Consulenze Studi e Ricerche nelle Discipline Olistiche Energetiche

per maggiori informazioni

Alexander cell. 3713560238

Call Now ButtonChiama Subito