La Magia Wicca

Il termine Wicca deriva dalla parola Witch, stregone in inglese. Le origini della magia Wicca sono da ricercare nelle pratiche religiose precristiane, definita come la religione della Stregoneria, anche se non ha nulla a che vedere con adorazioni di demoni. Il fondatore Gerald Gardner studiò e protocollò la Magia Wicca unendo metodi, discipline, tradizioni e scritture tramandata da popoli e da varie culture (antichi Celti, Egizie, Tribù indigene di Borneo e Malesia, Buddhismo)

Nella magia Wicca si adorano le antiche divinità, la magia Wicca riconosce il divino nella natura e nelle manifestazioni naturali, proprio perché si ritiene che il Divino si manifesta nella natura, chi pratica la Wicca vive secondo i cicli della Natura, celebrando 8 Sabba o feste stagionali e 12 o 13 Esbat (ovvero le notti di Luna Piena)

Un’ operatore esoterico per poter esercitare la magia Wicca  non può procedere con un’autoiniziazione, il neofita deve far parte di una aggregazione che al suo interno è divisa in tre gruppi: apprendista o membro stregone; iniziato al sacerdozio e sacerdote o sacerdotessa con capacità di formare un altro adepto, è sempre e solo la Grande Sacerdotessa o il Gran Sacerdote a conferire l’iniziazione.

La Magia Wicca è una Religione Misterica pertanto tali Misteri si possono esercitare solo facendo parte di un gruppo, alcune conoscenze possono essere tramandate segretamente solo dai propri iniziatori, resta di fatto che un neofita deve far parte di una aggregazione che al suo interno è divisa in tre gruppi: apprendista o membro stregone; iniziato al sacerdozio e sacerdote o sacerdotessa con capacità di conferire l’iniziazione, è sempre e solo la Grande Sacerdotessa o il Gran Sacerdote a conferire l’iniziazione.

 

Nella pratica della magia Wicca è sempre presente il pentacolo o stella a cinque punte un elemento fondamentale di questa religione, è il circolo magico protettore, raggruppa i quattro elementi (Terra, Aria, Fuoco, Acqua) con il quinto elemento Spirito, deve essere collocato al vertice superiore. Inoltre sull’altare Wicca ci sono sempre il cucchiaio e l’athame che simboleggia il Dio maschile, e il calice, simbolo della Dea femminile.

Non ci sono indizi scientifici fondati che confermino i poteri della magia Wicca, non esistono prove a sostegno di alcuna di queste tesi, le informazioni riportate in questo articolo hanno esclusivamente scopo informativo. In nessun caso il sito, l’editore e gli autori saranno responsabili di qualsiasi eventuale danno anche solo ipoteticamente collegabile all’uso dei contenuti.

 

Consulenze Studi e Ricerche nelle Arti Esoteriche

per maggiori informazioni

Astrologo Alexander

cell. 3713560238

Call Now ButtonChiama Subito