I Pianeti nelle Case Astrologiche

Saturno nelle Case Astrologiche

 

Saturno in Prima Casa

Un Saturno ben armonizzato doterà il soggetto di una solida colonna vertebrale, di una personalità equilibrata e di un carattere fermo. Il soggetto sarà prudente e previdente, saprà costruire pazientemente l’avvenire. Serio e responsabile, non disdegna l’ironia verso la realtà. Si concentrerà nello studio, applicandosi a ricerche profonde e svolgendo con pazienza il proprio lavoro. Avrà il senso della qualità e della misura. La sua personalità, misurata nelle espressioni e nelle idee, manifesterà una calma impressionante e farà fruttare le lezioni dell’esperienza. Per lui, la legge sarà una questione più etica che giuridica. E se un Saturno negativo è sordo al mondo, al positivo dispone invece di una grande attitudine all’ascolto. Un Saturno leggermente dissonante può connotare un soggetto ripiegato su se stesso, che adotta uno scudo protettivo o che si rassegna fuggendo le responsabilità. Il soggetto si sente tormentato ed incompreso, ridotto nella vitalità e chiuso in una prigione interiore. Le gioie dell’esistenza gli vengono distillate con parsimonia. Egli è oppresso dal passato, cerca di comprendere, è focalizzato sulla propria persona senza saperla amare, esercita su se stesso un autocontrollo ansioso. Manca di naturalezza, di gioia di vivere. Può diventare timoroso, taciturno, vendicativo. Da dissonanze pesanti nasce un grande orgoglio solitario, indifferente alle opinioni altrui. Il soggetto non concede nulla, è irremovibile e con un carattere monolitico. Viene percepito come un essere freddo, senza emozioni, un calcolatore senza cuore…e sovente a ragione, poiché egli sacrifica tutto per soddisfare una grande ambizione. È un compagno scomodo che non rinuncia mai a un’idea o ad una linea di condotta, che pianifica ostinatamente l’avvenire. È troppo rigido, esigente e distante per prendere in considerazione accordi che non rientrino nei suoi scopi. Egli sarà severo, disciplinato, spartano, con una passione fredda diretta verso un unico scopo. Assumerà responsabilità che sarebbero schiaccianti per qualsiasi altra persona. Gli inizi della sua vita sono stati difficili, l’infanzia dura. Per le tre varianti descritte: Saturno armonico, leggermente e pesantemente dissonante le condizioni di vita del soggetto potranno essere ugualmente faticose. Dovrà portare la sua croce e si realizzerà sul tardi, ma le sue reazioni saranno differenti. Il soggetto avrà delle caratteristiche saturnine tanto più marcate quanto più l’astro è vicino all’Ascendente: viso allungato, occhi infossati, corpo piuttosto longilineo, sistema osseo sviluppato, articolazioni nodose.

Saturno in Seconda Casa

Incapacità o frustrazione in campo materiale che causano carenza di beni o paura di restarne senza. Riuscita materiale tardiva. L’eccessivo distacco o la cattiva gestione dei beni possono condurre al disagio, a vivere in povertà. Saturno in seconda vive a stecchetto perché non mangia secondo la propria fame. Questa posizione segnala spesso un cattivo svezzamento da cui possono derivare inappetenza o anoressia ma, per compensazione, il soggetto potrebbe diventare avido e divoratore. Sotto l’aspetto alimentare, Saturno in Seconda predispone anche a digiuni, diete, scioperi della fame… non sempre per igiene o povertà, ma anche per avarizia. Se non avaro, il soggetto è comunque spesso economo. La privazione o il disagio obbligato possono essere sostituiti dalla deliberata economia e privazione. Un Saturno in Seconda armonizzato può formare un abile amministratore realista verso il denaro e la vita materiale. Pur economo, può essere ragionevolmente generoso verso gli altri. Accumula lentamente e pazientemente e può giungere a costruirsi una vera fortuna.

Saturno in Terza Casa

Se dissonante determina introversione e rapporti freddi e impersonali con l’ambiente vicino. Il soggetto metterà distanza tra sé ed i vicini, in particolare verso fratelli o sorelle. Oppure si prenderà carico della formazione di fratelli o sorelle, esercitando su di loro una tutela repressiva. La causa di questo comportamento deriva spesso da un’educazione fredda, severa o carente.   Il soggetto può aver avuto ritardi scolari, essere allergico alla scuola e alla disciplina scolare. Può sentirsi inferiore intellettualmente. Per compensazione, vorrà soffocare gli altri con un’erudizione raffazzonata. Il suo pensiero, scoordinato, sarà privo di sfumature. Sarà avverso agli sforzi mentali oppure vorrà comprendere e spiegare tutto. Con un Saturno ben integrato nel tema, i rapporti saranno selettivi, fedeli e responsabili. Il soggetto avrà una buona struttura mentale ed un intelletto deduttivo, che ragiona su basi logiche, osservando oggettivamente i fatti. Darà prova di concentrazione, riflessione, serietà e onestà intellettuale. Sarà studioso e dotato per la ricerca. Intellettualmente responsabile, esaminerà con distacco i fatti e non si lascerà andare a conclusioni affrettate. Avrà una parola sola alla quale sarà fedele.

Saturno in Quarta Casa

Un Saturno dissonante in questa posizione apporterà le sue restrizioni nell’ambiente familiare. L’infanzia del soggetto può essere stata fredda, severa o povera, sotto un capo famiglia duro, oppure può essere stata rattristata da perdite e frustrazioni. Il senso di carenza prodotto da tali condizioni potrebbe protrarsi per tutta la vita. I cattivi rapporti intercorsi coi genitori rischiano di ripercuotersi sui propri figli o sulla vita di coppia. Il soggetto si sentirà prigioniero della propria casa con predisposizione alla claustrofobia. Un Saturno armonico segnalerà invece soggetto che ha ricevuto un’educazione severa, ma giusta e formativa, che lo ha fornito di una solida colonna vertebrale. Il suo modo di vivere potrà essere semplice e frugale, la sua famiglia sarà rispettosa delle proprie tradizioni, Talvolta, l’attaccamento del soggetto al luogo natale può diventare difesa accanita del territorio e dei suoi valori. Secondo la tradizione astrologica, il soggetto acquisirà beni immobili a poco a poco. Al negativo avrà una vecchiaia isolata o difficile.

Saturno in Quinta Casa

Un Saturno dissonante ostacola gli affetti introducendo freddezza nei sentimenti e nei rapporti con i figli. L’emotività tende a bloccarsi ed i legami sentimentali diventano dolorosi con conseguente frigidità affettiva o fisica. Il soggetto avrà paura delle relazioni sentimentali non sapendo darvi una giusta misura oppure sarà indifferente ad esse. Per contrasto, potrebbe manifestare avidità di possesso carnale, ma in modo freddo, calcolato e privo di qualsiasi sentimento. I rapporti con genitori e figli possono rivelarsi frustranti e sono possibili difficoltà di concepimento, fecondità limitata, gelosia verso i figli o rifiuto di averne. Altri significati della Quinta come speculazioni, gioco, piaceri, sport, spettacolo, potranno dare ad esempio perdite al gioco, accanimento a voler puntare sempre sul medesimo numero. Con Saturno armonico, il soggetto avrà un controllo affettivo e sessuale, sarà sobrio se non persino ascetico. I suoi sentimenti saranno stabili, duraturi e basati in gran parte sulla stima. Le attitudini creative della Quinta punteranno su mete ambiziose e daranno la capacità di realizzare opere complesse, anche qualora debbano attendere per risvegliarsi. Il soggetto potrà essere un insegnante di valori oppure trasmetterà sul tardi i frutti della propria esperienza. La sua fortuna sarà forse moderata, ma sarà anche durevole.

Saturno in Sesta Casa

Un Saturno dissonante causa difficoltà nell’attività lavorativa e rischi di periodica disoccupazione. Il soggetto può essere lento a partire oppure rimane invischiato nella routine. I suoi rapporti con colleghi, subordinati e superiori sono spesso difficili. In altri casi può letteralmente rifugiarsi nel lavoro, impegnandosi in modo forsennato, senza pietà per se stesso e per gli altri. Un tipo così può rendere la vita dura a colleghi e subalterni manifestando nel lavoro un’autorità pesante ed inflessibile. Un Saturno armonico formerà invece una persona esperta nella propria professione, un lavoratore efficiente che non teme lo sforzo ed organizza con metodo le proprie attività. Tutto è pianificato, correlato al tempo. Potrà assumere impegni a lungo termine, con grande costanza nello sforzo, col senso dell’obiettivo da raggiungere. Si tratterà di un buon amministratore, severo ma giusto, forse un po’ troppo perfezionista. In qualsiasi caso il soggetto potrà crescere grazie alla propria attività.

Saturno in Settima

Con un Saturno dissonante, il soggetto tenderà ad evitare le relazioni coinvolgenti temendo di perdere la propria autonomia. L’interesse o la ragione offuscheranno spesso l’affezione, con conseguente tendenza al celibato o al matrimonio tardivo. Egli potrà anche fare una cattiva scelta del partner a causa delle poche occasioni di relazione. Questo vale anche per altri significati della Settima come contratti, associazioni, collaborazioni, ossia ciò che ci unisce agli altri. Inoltre litigi, processi, conflitti, ossia ciò che ci oppone agli altri. In altra forma negativa, invece di avere paura, il soggetto farà paura agli altri, sarà percepito come difficile ed esigente. Vorrà dirigere tutti a bacchetta, senza disponibilità né collaborazione. Non cercherà di piacere, verrà evitato benché stimato ed apprezzato per la sua serietà e competenza, mancherà di fascino. Con Saturno armonico, il soggetto mostra un comportamento adulto e responsabile di fronte agli altri, è selettivo nelle amicizie e nella vita relazionale. Le sue scelte sono sempre fondate sul valore, la qualità, la stima. Ciò gli permetterà di impegnarsi durevolmente, sarà leale e fedele ed il tempo giocherà a suo favore. Sarà in grado di formare ed educare gli altri. In qualsiasi caso, il soggetto tende ad essere un solitario, che in certi momenti ha bisogno di rimanere solo con se stesso. Troverà i propri valori attraverso gli altri, ad esempio grazie ad una relazione di coppia. Il partner sarà probabilmente segnato da Saturno o dal Capricorno.

Saturno in Ottava Casa

Con Saturno dissonante è possibile che il soggetto debba superare ostacoli finanziari. Investimenti, gestione di capitali, rendite, pensioni, eredità possono concludersi con perdite o privazioni. Egli dovrà combattere per far valere i propri diritti. Questa posizione di Saturno lascia supporre frustrazioni nei significati dell’Ottava. Un congiunto può essere indifeso, incapace di guadagnarsi la vita. Eventi analoghi potrebbero presentarsi per rendite o collaborazioni, ed il soggetto potrebbe dover pagare pesanti debiti o forti imposte. Saturno in Ottava significa il passivo, con le difficoltà giuridiche e finanziarie che ne conseguono. In un altro contesto negativo, Saturno genera persone attaccate al guadagno, dure negli affari, usurai. Può d’altra parte favorire solide rendite, interessi nell’asfalto o nel cemento, aiutare a formarsi un bel gruzzolo. Sotto l’aspetto sessuale, un Saturno fortemente disarmonico darà al soggetto una sessualità contrastata, con complessi e possibile frigidità o impotenza. Se armonico, Saturno facilita una politica finanziaria oculata, il saper investire con intelligenza e far rendere i propri capitali. È una posizione da finanziere, da amministratore. Il soggetto può quindi raggiungere un posto responsabile in banca o in un’agenzia di prestiti. La sessualità sarà controllata ed esercitata ragionevolmente o condurre a tendenze ascetiche. Il soggetto può mostrare scetticismo o indifferenza verso i fenomeni inconsci e paranormali o al contrario impegnarsi proprio in questo campo. Potrebbe anche trattarsi di un maestro o uno studioso di occultismo. Il soggetto conoscerà in ogni caso delle crisi evolutive che lo rimetteranno in discussione o al contrario si intorpidirà sul piano evolutivo, rifiutando di evolversi.

Saturno in Nona Casa

Con Saturno dissonante, questa posizione ostacolala spiritualità potendo originare rigidezza intellettuale o morale, chiusure o fissazioni, giudizi affrettati. Il soggetto rivelerà una moralità truce e puntigliosa o sarà irrimediabilmente scettico in fatto di idee, pensiero, religione e morale, al punto da sembrare fanatico. Rifiuterà nuovi valori oppure le sue conoscenze non lo condurranno ad un sapere logico ed organizzato. Il suo pensiero rimarrà slegato, fatto di dogmi e di massime senza coesione. Il soggetto manifesterà un’inerzia intellettuale incorreggibile. Un Saturno armonico in questa posizione favorisce invece l’organizzazione efficace del sapere. Il soggetto può possedere una conoscenza e trasmetterla in modo strutturato. Ma, anche senza arrivare a questo, disporrà di giudizio sicuro e ragionato. Questa posizione può designare un appassionato di ricerche o anche uno specialista che conosce poche cose, ma molto a fondo. Il simbolismo legato alle frontiere può essere vissuto come rifiuto di lasciare il suolo natale, poca propensione per i viaggi e per ciò che viene dall’estero. Al negativo, può anche esserci pericolo legato ai viaggi, difficoltà con la dogana, i visti, il passaporto. Al positivo, potrebbe verificarsi il contrario come riuscita in ciò che concerne lo straniero oppure espatrio definitivo.

Saturno in Decima Casa

Il soggetto, per evolversi socialmente e professionalmente, dovrà tagliare il cordone ombelicale con la famiglia.  Con Saturno dissonante è possibile che il soggetto sia stato in qualche modo separato dal padre. L’immagine del genitore è spesso gravosa e potrebbe frenare l’apertura sociale. All’opposto, si può far pesare sui propri figli un esempio fastidioso di se stessi. Questi problemi potrebbero però risolversi al completamento di un ciclo di Saturno. Con questo pianeta negativo, il soggetto non riesce ad impegnarsi socialmente e deve difendersi contro un destino ingrato. L’elevazione sociale può essere difficoltosa, la riuscita tardiva dopo svariati insuccessi. Al soggetto, troppo orgoglioso per sopportare l’autorità, occorre tempo per assimilare le regole sociali. Inversamente, il soggetto potrebbe manifestare un’ambizione tenace, avida e calcolatrice che schiaccia tutto al suo passaggio, che si fa largo senza complimenti. Potrebbe in tal caso ottenere grosse promozioni sociali, dar prova di una pesante autorità. Ma l’esercizio del potere implica solitudine, il dover prendere da solo le proprie decisioni. La conseguenza è il rischio di essere soppiantato. Un Saturno armonico pone la questione della scelta essenziale per la propria realizzazione, che esige la rinuncia a qualsiasi altra cosa. Il soggetto acquisisce un posto di responsabilità, talvolta ancora giovane, e lo mantiene. Più spesso, tuttavia, egli supera le tappe dell’ascesa sociale con una lunga marcia senza soste. Questa posizione accentua la correttezza, il rispetto delle leggi, del potere e dei suoi funzionari. Come in ogni caso in cui la Decima è occupata, può esserci interesse per la storia.

Saturno in Undicesima Casa

Se Saturno è dissonante, il soggetto considera le relazioni ed i legami sociali come seccature e tende all’isolamento. In tal caso fuggirà le relazioni, le amicizie, le convenzioni. Avrà di conseguenza pochi o nessun amico, oppure si sentirà impreparato tra di essi. Con Saturno in Undicesima si è soli anche se circondati da una moltitudine di pretesi amici. Sotto un’altra prospettiva negativa, Saturno trasforma l’amicizia in un legame esclusivo e geloso. Le relazioni sono vissute come rapporti di forza, dove uno deve dominare l’altro. Il soggetto sarà troppo egoista per provare una vera amicizia. Egli potrà a sua volta subire ostilità o indifferenza sociale, ma ha in genere buone spalle per sopportarla con indifferenza. Con un Saturno armonico, il soggetto sarà selettivo nelle amicizie, che saranno basate sulla stima. Avrà forse pochi amici, ma leali e sicuri. In fatto di relazioni e protezioni, potrà avere le braccia lunghe. Accetterà la solitudine con serenità.

Saturno in Dodicesima Casa

Un Saturno dissonante può rendere la vita difficile, ad esempio per salute debole, malattie croniche o handicap fisici (vedere segni e aspetti). Può anche segnalare un internamento ospedaliero o carcerario. Internamento che potrebbe però essere solo una prigione interiore che reprime le facoltà vitali. Saturno in Dodicesima riduce la libertà e lo spazio. Il soggetto può attraversare rinunce e sacrifici, può aver ricevuto ferite profonde che lo hanno segnato a vita. In un’altra connotazione negativa, può lavorare in segreto o ambiguamente perseguendo scopi inconfessabili. Può anche essere lui stesso a subire persecuzioni anonime. In un contesto più positivo, Saturno in Dodicesima indica il sacrificio per accedere a piani più elevati. Il soggetto perseguirà un’alchimia interiore per trovare la pietra filosofale che possa trasmutare in oro il vile piombo della vita. Rinuncerà alle illusioni del mondo. Sarà monaco, eremita, vorrà meditare e contemplare solitario e silenzioso.

 

Consulti e Consulenze in Astrologia e nelle Arti Esoteriche

per maggiori informazioni

Consulente Esoterico Astrologo Alexander cell. 3713560238

Call Now ButtonChiama Subito