Studio di cartomanzia arti esoteriche e tecniche energetiche

per informazioni

Consulente Esoterico Alexander

cell: 3713560238

Vediamo i luoghi esoterici d’Italia

Sono molteplici i paesi in Italia dove è possibile visitare luoghi misteriosi collegati all’esoterismo:

Bergamo

Santuario della Natività della Beata Vergine

A Paladina e ad Almenno San Salvatore nel bergamasco, si trovano due luoghi sacri dove al suo interno sono presenti le costole di un animale. Secondo la leggenda l’osso apparteneva ad un temibile drago che si aggirava nelle vicinanze del fiume Brembo, terrorizzando gli abitanti della zona. Si dice che a sconfiggerlo fu San Giorgio.

Palermo

Palazzo della Zisa a Palermo

Il palazzo della Zisa sorgeva al di fuori delle mura della città di Palermo. Si narra che all’interno del palazzo si trovi il tesoro di un sultano arabo protetto da un sortilegio. La leggenda racconta di una storia d’amore tra Azel Comel e la bellissima El-Aziz contrastata dal padre di quest’ultimo. Si dice che Azel per poter vivere liberamente la sua storia d’amore rubò il tesoro di famiglia e fuggì a Palermo insieme alla sua amata. Fece costruire un palazzo nascondendo i tesori di famiglia con un incantesimo. La madre della ragazza disperata dalla perdita della figlia si suicidò, quando la giovane lo seppe si tolse a sua volta anche lei la vita. Azel da li a poco impazzi dal dolore fin quando non morì. Secondo la tradizione resta il tesoro protetto da diavoli ritratti nell’affresco della sala della fontana. L’unico modo per impossessarsi delle ricchezze sarebbe contare con esattezza il numero dei demoni. Quest’ultimi però si prenderebbero gioco dei visitatori con dispetti e sberleffi rendendo impossibile il calcolo.

 

Imperia

Borgo delle Streghe

Nel suggestivo borgo di Triora si nasconde una leggenda davvero spaventosa, si narra che verso la fine del ‘500 il paese fu coinvolto in una feroce caccia alle streghe. Gli abitanti del luogo per ricordare il terribile avvenimento che uccise tante donne innocenti ogni prima domenica dopo il Ferragosto celebrano la Strigora.

 

Andria (Bari)

Castel del Monte

Castel del Monte è considerato per gli appassionati dell’esoterismo un luogo con una particolare energia data dalla sua forma ottagonale. Simbolo emblematico della geometria sacra.

Varese

Monastero di Torba

Alle pendici del parco archeologico di Castelseprio nel varesotto sono presenti una serie di strutture fra cui il Castrum, i suoi interni sono abbelliti con affreschi religiosi. Uno di questi rappresenta delle monache in processione, tre monache sono rappresentate senza il viso. Secondo la leggenda le religiose furono costrette ad allontanarsi senza poterne completare l’opera. Lasciarono il dipinto incompiuto con la speranza che venisse completato da altre monache novizie. Da li a poco il monastero fu abbandonato. Secondo alcune testimonianze sembrerebbe che le anime delle tre sorelle cercherebbero di tornare nel dipinto.

Viterbo

Parco dei mostri

A Bomarzo in provincia di Viterbo si trova il parco dei mostri. Al suo interno sono presenti sculture di creature mostruose. Il parco venne creato dall’architetto Pirro Ligorio nel sedicesimo secolo. Le sculture rappresenterebbero i vari mostri narrati nelle leggende popolari che si tramandano dal medioevo.

 

Catania

Castello Ursino

Il Castello Ursino è considerato uno dei luoghi più esoterici d’Italia, sono molti i simboli occulti esoterici presenti. Si narra che fu Federico II di Svevia grande esperto di esoterismo a volerlo.

Roma

Porta Alchemica

La Porta Alchemica è l’unica sopravvissuta delle cinque porte di villa Palombara a Roma. Secondo la leggenda in questa villa si recò un pellegrino che cercava un’erba miracolosa in grado di generare oro. L’uomo misteriosamente scomparve lasciando all’ingresso della porta tre pagliuzze d’oro e delle scritte indecifrabili. Quest’ultime vennero in seguito incise sull’arco della porta. Ancora oggi non si conosce il loro significato, secondo alcuni è la chiave per conoscere il segreto della pietra filosofale.

 

Como

Casa del Diavolo

Nella zona di Bellano a poca distanza dal lago di Como, è presente un luogo molto particolare che emana un’aura di energia misteriosa, si tratta della Casa del Diavolo, una piccola torre a base pentagonale che si alza per quattro piani a strapiombo sulla cascata. Sulle pareti sono raffigurati particolari animali mitologici e secondo la leggenda un tempo tra queste mura venivano celebrati riti satanici.

 

Torino la culla della magia in Italia

Piazza Statuto

Secondo le credenze si raccoglierebbe in questo luogo la massima concentrazione delle energie negative. Si nasconderebbe un simbolo esoterico nel Monumento del Frejus dedicato ai caduti sul lavoro. Un angelo che domina il monumento, stando all’interpretazione degli esperti di occultismo raffigurerebbe Lucifero. L’angelo caduto con il volto verso est, sfiderebbe le forze del bene e della luce.

La Guglia Beccaria è considerato un altro punto magico. L’astrolabio indicherebbe il punto esatto dove si raccoglierebbero le forze del male.

Gli occhi del diavolo

Se si vuole provare una strana sensazione, ossia di essere osservati da qualcosa di soprannaturale basta recarsi in via Lascaris. Oggi in questa strada sorge una banca, anticamente si trovava una Loggia Massonica. Alla base del palazzo sono presenti delle particolari fessure che hanno assunto un simbolo diabolico.

Il palazzo del Diavolo

La leggenda narra che Lucifero abbia creato il palazzo per imprigionare uno stregone che lo aveva evocato inutilmente, senza mai più uscirne. Il Palazzo è circondato da una sorte di alone oscuro. Si narra che il Diavolo scruterebbe chiunque si avvicini al portone.

La Gran Madre

Nella Torino esoterica non ci sono esclusivamente luoghi negativi, infatti troviamo la Gran Madre una chiesa ispirata al Pantheon romano, dove sono presenti ai lati della scalinata delle figure femminili legate al Santo Graal. Nel centro invece è presente una statua che alza un calice, simbolo della Sacra Coppa, secondo gli studiosi quel preciso punto indicherebbe la posizione esatta dove la preziosa reliquia dovrebbe riposare.

Grotte Alchemiche

La città viene attraversata da linee telluriche il cui vertice coincidono con le grotte alchemiche situate nei sotterranei. Per gli appassionati dell’occulto sono considerate vere e proprie porte che collegano a dimensioni parallele.

Rimini

Castello di Montebello

Situato nell’antica signoria malatestiana di Rimini, il borgo Montebello di Torriana è diventato famoso perché si narra che tra le sue mura vaghi il fantasma di una bambina di nome Azzurrina, vissuta nel XIV secolo. Il nome della bambina è Guendalina figlia albina del feudatario Ugolinuccio, il nome Azzurrina nasce per via dei riflessi azzurri dei capelli colorati per nascondere le sue condizioni. In quel periodo si pensava che le persone albine fossero collegate ad eventi negativi. La notte del 21 giugno 1375 durante una forte tempesta la bimba scomparve in circostanze misteriose e non fu mai più ritrovata. Vi sono documentazioni sonore che fanno sentire la sua voce, questo evento si ripeterebbe ogni cinque anni durante il solstizio d’estate.

Matera

Castello di Valsinni

Il castello sorge in provincia di Matera, dove visse la poetessa Isabella di Morra. La donna si innamorerò di un nobile spagnolo, nemico della sua famiglia. In seguito si scoprì dell’innamoramento e venne assassinato lo spagnolo e richiuso la donna nella torre del castello. Isabella in seguito morì per il dolore di aver perso l’uomo che amava.  C’è chi giura di averla sentita e vista camminare nel bosco davanti alle finestre del maniero.

Il CLIENTE richiedendo una consulenza esoterica dichiara di aver letto e accettato le CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA e di averne compreso la natura dei servizi acquistati.