Il sensitivo è un individuo con particolari doti che gli permettono di percepire informazioni e indicazioni attraverso una percezione extrasensoriale o sesto senso. Le facoltà paranormali di cui è dotato un Veggente tra cui la chiaroveggenza, la telepatia, la telecinesi, la precognizione e le percezioni extrasensoriali non sono mai permanenti ma si presentano in particolari momenti, solitariamente si manifestano durante il sonno, in uno stato di veglia o in uno stato di trance, non si attivano mai a comando. Il sensitivo attraverso il suo dono medianico riesce ad aprire dei canali con la quale attinge informazioni e indicazioni extrasensoriali, è doveroso precisare che in nessun caso il sensitivo può adoperare queste facoltà per cambiare gli eventi della vita di un soggetto o aiutarlo nel risolvere i  problemi. Al sensitivo oltre le doti paranormali sopracitate si attribuisce un ulteriore facoltà, quella del Medium, ossia un tramite per creare un contatto tra il mondo dei vivi e quello degli spiriti. Un individuo che ha doti sensitive riesce a percepire l’aura e l’energia degli esseri umani, animali e vegetali, dunque la bontà, la purezza o la malevolenza. La figura del sensitivo è da sempre oggetto di critiche e discussioni da parte del mondo scientifico, il dibattito sull’esistenza di facoltà paranormali è molto acceso, da un lato i parapsicologi affermano che gli esperimenti Ganzfeld mostrerebbero prove sull’esistenza delle percezioni extrasensoriali, dall’altro la comunità scientifica contesta questi esperimenti carenti di rigoroso metodo scientifico oltre che di solida base teorica.

 

Consulenze Studi e Ricerche nelle Discipline Esoteriche

per maggiori informazioni

Alexander cell. 3713560238

Call Now ButtonChiama Subito