La parola Incenso è di origine latina “Incensum” significa “Acceso” l’incenso deriva dalla secrezione giallastra della resina di alcune piante che crescono nella penisola arabica, le più  famose sono la Boswellia Papyrifera e la più nota Boswellia Sacra con cui si ottiene il famoso Incenso Olibano.  La raccolta e il commercio dell’incenso si diffuse fin dall’antichità, tutte le civiltà del bacino del Mediterraneo così come quelle più a Oriente ne facevano uso, la domanda era tale da far nascere una fitta rete di traffici commerciali, la così detta via dell’Incenso, un percorso che  collega la Penisola arabica con il Mediterraneo fin dai tempi dei romani. In passato l’incenso veniva bruciato direttamente sotto forma di corteccia in occasione di cerimonie per ringraziare le Divinità e per purificare gli ambienti delle case. Si pensava che la fumigazione dell’incenso verso il cielo mettesse in contatto l’uomo con le Divinità. Pensiero condiviso in diverse culture antiche: Egiziane, Etrusche, Romane e dai Maya. In commercio si possono trovare incensi in diverse forme e materiale, come: bastoncini, piramidi, foglie, cortecce, grani, resine, polvere, oli essenziali, ecc. L’incenso ha un profondo effetto sulla nostra mente, calma, rilassa e favorisce la meditazione. L’incenso è da sempre usato nelle pratiche esoteriche (incantesimi e rituali di magia) ed è anche ottimo prodotto per purificare l’energie presenti negli ambienti domestici e lavorativi.

 

Consulenze Esoteriche 

per maggiori informazioni

Consulente Operatore Esoterico Alexander

cell. 3713560238

Call Now ButtonChiama Subito