Studio di Cartomanzia e Ritualistica

per maggiori informazioni

Consulente esoterico Alexander cell: 3713560238

Spieghiamo in questo articolo la differenza tra bassa magia e alta magia

Secondo la teoria platonica il microcosmo umano è in realtà lo specchio del macrocosmo dell’Universo, questo pensiero è condiviso e confermato dalla fisica quantistica. Le energie che interagiscono fra l’uomo e l’universo sono chiamate noesis, bioteree, vitali o spirituali. La differenza tra alta e bassa magia sta nell’interazione e nella gestione di tali energie. 

L’alta magia è anche conosciuta come la magia salomonica o magia cerimoniale, si caratterizza per la tipologia dei suoi rituali lunghi ed elaborati, considerati come vere e proprie cerimonie, nella magia cerimoniale vengono adoperati molti oggetti simbolici come sigilli e pentacoli esoterici, evocate formule cabalistiche e approfondite analisi planetarie. Generalmente l’alta magia prevede l’evocazione di spiriti benevoli o angeli. L’alta magia nasce nel tardo Medioevo, nel 1700 scomparì per ritornare di moda nel XIX secolo particolarmente in Francia e in Inghilterra. L’alta magia è praticamente l’opposto della magia popolare, chiamata e conosciuta con il termine di bassa magia. Nelle scienze occulte queste due tipi di magia si differenziano più su un giudizio morale che per un aspetto tecnico. Difatti le parole alto e basso si riferiscono al metodo e alla forma dei suoi rituali e alle energie con cui lavora.

Vediamo la differenza tra le due magie:

Alta magia:

L’alta magia detta anche magia cerimoniale o salomonica opera attraverso l’evocazione di entità superiori, è caratterizzata da complesse cerimonie, ha lo scopo di elevare l’individuo portandolo al raggiungimento di stadi più elevati e di una maggiore padronanza di sé e dell’ambiente circostante. In sintesi cerca di portare l’uomo oltre i suoi limiti.

Bassa magia:

La bassa magia è detta anche magia popolare, viene esercitata attraverso invocazioni di forze superiori, solitariamente si usano strumenti specifici, come: altari, pentacoli, cerchi magici, sigilli, candele e incensi, in pratica agisce attraverso oggetti consacrati. L’operatore esoterico in questo tipo di magia opera recitando formule e tracciando segni. La bassa magia ha una finalità ben più ristretta. Punta ad ottenere un vantaggio terreno e personale, può essere definita molto meccanica. Difatti l’operatore esoterico compie un’azione e a questa corrisponde una reazione verso un risultato specifico.

Le informazioni presenti in questo articolo sono da intendere come curiosità folkloristiche legate alle varie tradizioni magico esoteriche. Il cliente richiedendo e acquistando un consulto o una consulenza dichiara di aver letto e accettato le condizioni generali di vendita e di averne compreso la natura dei servizi acquistati.