Studio di cartomanzia e ritualistica

Cartomante Alexander cell: 3713560238

A chi si rivolge il Rituale di Riavvicinamento

Il rituale di riavvicinamento può essere richiesto per far riavvicinare e riportare l’armonia fra due persone. Il rituale di riavvicinamento trova applicabilità non solo in amore, ma anche in un rapporto di amicizia e negli affari fra soci. Praticamente il rituale di riavvicinamento trova applicabilità in ogni circostanza dove ci sia stato un litigio.

Il rituale di riavvicinamento come qualsiasi altro rituale esoterico richiede conoscenza, rispetto e applicazione delle regole esoteriche in modo rigoroso. Per questo motivo è sempre consigliato rivolgersi ad un operatore esoterico specializzato nella ritualistica.

La tempistica di un rituale di riavvicinamento è molto variabile, passa da alcune settimane a diversi mesi, il tutto dipende dalla situazione energetica delle persone interessate, dal tipo di rituale e dalla forza di volontà di chi richiede l’atto energetico.

E’ opportuno ricordare che la tradizione esoterica suggerisce di non pensare assiduamente al rituale svolto, in modo da evitare che l’attesa del risultato possa compromettere il rituale stesso. Bisogna attendere con fiducia e serenità. Si riporta un antico rituale di riavvicinamento:

Come si esegue il Rituale di riavvicinamento

Questo rituale va eseguito all’alba di un venerdì durante la fase di Luna crescente. Su un altare (tavolino) posizionare dell’incenso patchouli, una candela bianca, una candela rossa, una candela marrone. Pensare intensamente alla persona che si vuole riavvicinare esprimendo il proprio obiettivo. Accendere in ordine: incenso, candela bianca, candela marrone, candela rossa. Lasciare che le candele si consumino del tutto finchè si spegneranno da sole. Gettare in un corso d’acqua corrente la cera rimasta.

Il cliente richiedendo e acquistando una consulenza esoterica dichiara di aver letto e accettato le condizioni generali di vendita e di averne compreso la natura dei servizi acquistati