Centro Esoterico Alexander

Cartomanzia Ritualistica Tecniche Energetiche

informazioni cell.3713560238

Email: info@consulenzastrologia.it

Approfondiamo la tematica sulla tempistica dei rituali esoterici

Gli aspetti che concorrono alle tempistiche di riuscita di un rituale esoterico sono sostanzialmente tre:

La complessità del caso; Il comportamento del richiedente; La reazione delle energie della persona bersaglio del rito

La complessità del caso: va in funzione all’entità del problema, da quanto tempo è presente tale situazione e da quante persone sono coinvolte nella vicenda. Va detto che più tempo passa senza intervenire sul problema più le energie negative si accumulano rendendo difficile lo scorrimento fluido delle energie positive.

Il comportamento del richiedente: trova una connessione con il pensiero della legge di attrazione, ossia la forza del proprio pensiero positivo, difatti la legge di attrazione sostiene che i pensieri possono trasformare in realtà i propri desideri. Pertanto chi commissiona un incantesimo o un rituale magico deve adottare un comportamento privo di atteggiamenti e pensieri negativi.

La reazione delle energie della persona bersaglio del rito: dopo aver individuato il migliore intervento esoterico bisogna tener conto di come il bersaglio del rito (persona sulla quale si vuole lanciare l’incantesimo) gestisce la connessione fra le proprie energie e gli stimoli dati dall’atto energetico.

Ogni rituale magico ha un periodo di incubazione che inizia dal momento in cui è stata completata l’attività energetica. Da questo momento e per le successive due settimane c’è il così detto periodo di assestamento, dove le energie si mettono in movimento in base all’intenzione espressa. Non va escluso che in questo periodo possono avvenire anche effetti del tutto contrastanti e peggiorativi alla nostra richiesta, ma si tratta solo di un periodo di riordino. Dopo questa fase è possibile che alcuni eventi possono presentarsi a noi facendoci capire che l’atto energetico è stato compiuto. Questi segnali possono arrivarci in diversi modi: direttamente dalla persona interessata, attraverso i sogni, tramite notizie indirette portate da terze persone.

Non va mai ricercato spasmodicamente un segnale, ma bisogna saperlo accogliere con pazienza e fiducia. Se non si riesce ad avere fiducia in se stessi e verso l’operatore esoterico allora per nessun motivo si deve iniziare un percorso esoterico.

La tradizione esoterica sostiene che i tempi di attesa per valutare la riuscita di un rituale esoterico sono di tre lunazioni (tre mesi) anche se in alcuni casi il risultato può esserci già dopo alcuni giorni dall’inizio del rito. Alcune specifiche situazioni richiedono un’attesa di molti mesi. Va detto che ogni situazione è strettamente personale ed ogni caso e a sé.

Per poter parlare di un lavoro esoterico che non abbia dato i risultati sperati, bisognerà attendere almeno dodici mesi dalla conclusione del rituale esoterico. Va detto che non esiste nessuna regola o obbligo che impedisca la ripetizione di un rituale esoterico sia nel caso di esito positivo che di esito negativo.

Il cliente acquistando un consulto dichiara di aver letto e accettato le condizioni generali di vendita e di averne compreso la natura dei servizi acquistati.