Studio Esoterico Alexander

Consulenze Esoteriche e Cartomanzia

cell. 3713560238

Il Consulente Esoterico Alexander opera a distanza in tutta Italia ed Estero

Vediamo come realizzare un altare magico

Fin dall’antichità l’uomo ha creato gli altari magici per le celebrazioni con le divinità e per svolgere i propri rituali esoterici. L’altare magico può essere concepito come un luogo sacro che permette una connessione fra noi e le entità divine. L’altare magico è un luogo di potere, uno strumento che vuole canalizzare le energie presenti nelle proprie intenzioni. Catalizzando le energie che mettiamo in circolo verso l’obiettivo prefissato attraverso la propria forza di volontà, preghiere, formule magiche, simboli, sigilli e prodotti esoterici. L’altare è un piano dove appoggiare tutti gli strumenti magici usati nella ritualistica, può essere realizzato con legno o altro materiale naturale. Di solito la sua forma è quadrata o rettangolare, alcuni studiosi delle arti esoteriche sostengono che l’altare dovrebbe avere una forma rotonda per agevolare lo scorrimento delle energie con un pianale che si appoggia su tre gambe. Secondo la tradizione esoterica l’altare magico andrebbe posizionato verso nord o est. La corrispondenza dei punti cardinali con i 4 elementi naturali è la seguente: Sud/Fuoco; Est/Aria; Nord/Terra; Ovest/Acqua questa disposizione è applicata nella ritualistica esoterica e in astrologia. Sull’altare magico non dovrebbe mai mancare la rappresentazione dei 4 elementi, solitariamente sono cosi espressi: candela per il fuoco; incensiere per l’aria; una ciotola con acqua; pietre e sale per elemento terra. Al centro va posizionato il pentagramma. Nei rituali esoterici svolti all’aperto si usano altari prodotti con grandi pietre o tronchi di albero.

Gli oggetti adoperati per realizzare un altare magico

Le Candele

le candele sono uno tra gli oggetti magici che più influenzano i nostri rituali. Vanno posizionate sui 4 punti cardinali. Le candele vanno accese esclusivamente con un fiammifero e non vanno mai spente, ma lasciate che si consumino del tutto da sole. Le candele più adatte da impiegare in un rituale esoterico sono quelle prodotte con cera d’api. Le candele vanno sempre purificate con la fumigazione di incensi prima del loro uso. Volendo si può aumentare il loro potere energetico ungendole con oli magici. Sulle candele si può scrivere l’intenzione che si vuole raggiungere, partendo dall’alto verso il basso per le richieste positive, dal basso verso l’alto per le richieste negative.

La Coppa o Calice

Questo straordinario strumento simboleggia la natura dell’Acqua, va posizionato nella parte ovest dell’altare.

La Bacchetta

La tradizione esoterica vuole che la bacchetta sia realizzata con il ramo di un nocciolo o sambuco vergine che non abbia ancora prodotto dei frutti. La bacchetta ha diversi scopi: indirizzare le energie durante i rituali magici; mescolare liquidi nel calderone; tracciare i simboli e sigilli nell’aria; aprire il cerchio magico.

L’Athame

L’athame può essere considerato uno strumento di potere e comando. Ha la forma di un coltello ma non viene utilizzato per tagliare ma per dirigere l’energia durante i rituali esoterici. In alcune particolari ritualistiche è adoperato per invocare o chiamare le Entità Superiori. L’athame trova il suo uso nei rituali esoterici per tracciare il cerchio magico.

Campana

Il suo di una campana scatena vibrazioni energetiche importanti, attraverso il suono di una campana è possibile dare l’inizio o la fine ad un rituale esoterico.

Incensiere

L’incensiere ha un’enorme importanza nei rituali esoterici. Serve per produrre la fumigazione dell’incenso. Sull’altare va posizionato a est.

Pentacolo

Il pentacolo o pentagramma è uno strumento di protezione, trova il suo impiego nella magia invocativa. Sull’altare va posizionato nella parte centrale.

Il calderone

E’ il contenitore nel quale avviene la trasformazione magica. Viene adoperato per creare filtri e pozioni magiche che andranno mescolate con la bacchetta.

Tovaglia da altare

La tovaglia dell’altare come altri strumenti magici aiuta a canalizzare le energie durante le cerimonie esoteriche. La scelta della tovaglia dipende dell’intento che vogliamo realizzare.

Il bolline

Si tratta di un coltellino con il manico bianco adoperato per incidere e nella raccolta delle erbe.

Mortaio

Si utilizza per triturare fiori, erbe, resine, incensi ed altro.

Grimorio

Si tratta di un manuale di magia che contiene incantesimi, pratiche, rituali, orazioni e formule magiche.

La scopa

Creata con materiale naturale come la saggina, è adoperata per purificare la zona usata nel rituale da eventuali energie negative.

Il cliente richiedendo e acquistando un consulto o una consulenza dichiara di aver letto e accettato le condizioni generali di vendita e di averne compreso la natura dei servizi acquistati.